Post

Visualizzazione dei post da Dicembre, 2013

Cuori per Super Mario

Immagine
Non sono una persona ritardataria nella vita reale.

In quella virtuale lo sono, e anche un po' tarda di mente, in quanto qualsiasi cosa tecnologica sembra rivoltarmisi contro puntualmente (vedi telefono che si scarica e poi, anche collegato alla batteria, dà solo segni di morte apparente, per risvegliarsi tipo zombie dopo qualche ora).

Quindi non ho fatto il post con gli auguri di Natale, che cafona. Auguri adesso, di buon 27 dicembre, il momento di calma post-stress natalizio in cui tutti tiriamo un po' un sospiro di sollievo, in cui torniamo a mangiare porzioni di cibo da esseri umani e non da uruk-hai, in attesa della mostruosa notte di Capodanno. Nella quale, peraltro, io non so nemmeno che cosa farò ancora. Prevedo una serata da vecchia, tipo film sul divano, con le mie nuove, fantabiliose pantofole pelose e la copertina gattosa (evviva i regali da anziana).


In questa settimana di Natale sono riuscita a litigare per ben tre volte, la mia magica capacità di autosabortarmi …

Predico bene e razzolo male.

Immagine
Predico bene e razzolo male.

Ho sempre rivendicato il diritto all'incoerenza, al diritto di cambiare idea, ché dicono che solo gli stupidi non la cambiano, ma mi sa che io vado un filino oltre.

E' facile parlare.

E' facile parlare e scrivere, dire alle persone di amarsi, cercare di far passare un messaggio positivo, quello che non è facile è farlo, metterlo in pratica.

Dire alle altre donne di accettarsi e vivere, ed avere il desiderio costante di volersi fare a fette.

Vedere la bellezza negli altri e non essere in grado di guardare nello specchio.

A volte penso di odiare così tanto certe persone, che mi sento riempire di veleno, di rabbia, di frustrazione, per non poter fare niente, nemmeno un vaffanculo, nemmeno un ti cancello da facebook... per quieto vivere, per non creare casini, ché va tutto così bene, perché devi essere sempre la solita stronza, guastafeste?

E tutto quel male da qualche parte deve andare, non può stare lì fermo, e allora odio l'unica cosa che po…

Maledetta deco & American Horror Story

Immagine
Capelli verdi, siete stati stupendi.

Davvero.

V'ho voluto, vi ho cercato, ho cercato il modo di crearvi con le mie manine sante invece di passare dalla parrucchiera, ché si sa, son poraccia dentro e fuori.

Sono rimasta estasiata dal contrasto tra nero e verde, una figata. Ho pure tinto di verde come un pratino la rasata laterale, della quale pochi conoscono l'esistenza.

Ma è arrivata l'ora di mobbasta.

In poche parole: la decolorazione e l'eccessivo stress che ho causato ai miei capelli negli ultimi mesi me li ha praticamente disintegrati. O come ha detto mia madre, me li ha fatti diventare più simili al feltro che a una chioma.

Non c'è stato balsamo, impacco o maschera che abbia potuto far qualcosa.

Ho dovuto tagliare.

Ben 15 cm, o anche di più.

No, non metterò la foto perché mi faccio schifissimo. Odio i capelli a mezza misura, mi piacciono o cortissimi (e non avrò mai il coraggio di farli) o lunghissimi. Sta mezza lunghezza poco sotto le spalle, pareggiata, mi f…