Sproloquio Seriale #1: Serie del momento.

Essere una giovane disoccupata significa essere da una parte il nulla totale. Nessuno ti considera (per il Governo esisti solo come una preoccupante percentuale in delle statistiche), a parte per guardarti con pena o rimprovero (come se fosse colpa tua). Dall'altra, significa essere una persona che, finito di spulciare siti di annunci e mandare CV, ha, volente o nolente, tanto tempo libero. Che se come me è un po' depressuccia, riempie con ciò che di meglio santo Internet può regalarci: lo str3aming. Insomma, se la tua vita fa cagare tanto vale buttarti in quelle altrui.

Ecco, io non sapevo come farla l'intro del post dedicato alle serie tv che sto seguendo al momento, e si è rivelata tipo la cosa più deprimente che abbia scritto negli ultimi due anni, ma va bene così. Ché tanto voglio dire, è anche inutile far finta che le cose stiano in modo diverso.

Non sono un'esperta ne di cinema ne di altro, ma visto che ultimamente mi sono resa conto che ne sto seguendo un bel po', mi sono detta, perché no? Un po' di blabberaggio e di opinioni non richieste a caso.

AVVISO: Ho cercato di farlo il meno possibile, ma potrebbero esserci degli SPOILERS, in quanto seguo la programmazione americana sub-ita.

  • Gotham
Source: Tumblr
Partiamo subito con una serie nuova nuova. In soldoni, di cosa tratta? Parte, manco a dirlo, con l'omicidio dei genitori di Bruce Wayne, e prosegue seguendo la storia del giovane tenente Gordon. Tra visite al piccolo Bruce-Wannabe-Batman e criminali strambi, ci immerge nella realtà corrotta e malata di Gotham City. 
Dal trailer io mi aspettavo davvero una serie molto fiQua. Una specie di intro all'universo di Batman, con molti accenni e introspezioni sulle versioni giovani/bambini dei cattivi che tutti conosciamo, e che infatti si vedono nel trailer stesso: Nygma, Catwoman, Poison Ivy, Pinguino… 
Cosa ne penso? Di episodi per ora ne sono usciti solo 5, quindi non mi sbilancio a dare un giudizio sicuro al 100% ed effettivo, ma sono rimasta un po' delusa. Non tanto dalla serie stessa; fatta bene, è fatta bene, bella è bella. Persino il tizio di O.C. ci sta bene a fare il giovane Gordon. Quello su cui io mi sono scontrata, è stato il fatto che non è come immaginavo. Non è tanto un "prequel" di Batman, quanto un poliziesco/thriller a sé, che segue le vicende i Gordon, della polizia e delle due famiglie mafiose della città (avete riconosciuto il sergente Batista di Dexter nel ruolo di don Maroni?). Per esempio, nella puntata intitolata "Selina Kyle" mi aspettavo qualcosa di dedicato a Catwoman, a capire come la ragazzina sia finita sulla strada, qual è la sua storia, e invece ciccia. La puntata si dedica a un caso in cui è implicata anche lei come vittima, e la si vede in modo relativamente marginale. Poison Ivy per ora è apparsa solo in una scena, Nygma appare ogni tanto con indovinelli scemi. La vera star della serie per quanto mi riguarda, è Oswald Cobblepot, il giovane Pinguino. Oh, scusatemi io non so come mai ma ho un debole per lui. Strambo e un po' stortignaccolo, per me è attraente in modo strano. Moroso lo ha commentato dicendo che pare uscito dai 30 Seconds to Mars. Lui pare essere, tra tutti i young villains che troviamo, quello che avrà una parte più rilevante nella storia. E ce piace. 
Notevole anche Jada Pinkett Smith nel ruolo della mafiosa ghetto bitch Fish Mooney.
Insomma, dubbi iniziali a parte, continuo a seguirla sperando si risollevi.

  • Supernatural (occhio agli spoiler soprattutto se seguite la programmazione italiana, ferma alla settima stagione!)
Source: Tumblr

E siamo arrivati alla decima stagione delle avventure dei bonazzi fratelli Winchester. Io amo questa serie, non ne faccio assolutamente mistero. Ma arrivata a questa, e soprattutto dopo le ultime due (un po' zoppicanti) stagioni, arrivo a chiedermi se magari, forse forse, non siano andati un pochino oltre. Più che altro, quante volte ancora dovranno riproporre come finale di stagione la morte di uno dei due, e l'inizio di stagione con la resurrezione e l'altro che va a cercarlo? E il tema del rapporto tormentato tra fratelli, "we are a family!"? Un po' ha spaccato le balle eh. E boh, io comunque l'ho aspettata con ansia, perché ormai ci siamo affezionati a loro, e so bene che la guarderò comunque, anche dovesse rivelarsi una cagata. Mi mancano molto, però, le puntate vecchio stile con vere e proprie cacce a demoni e fantasmi. However, ora  Dean si risveglia dalla morte non da uomo ma demone, ZAN ZAN ZAAAAAAN. Non capisce più un cazzo di quello che vuole -è una novità?- e Sam si butta a cercarlo. E fin'ora siam lì. Sono curiosa di vedere come risolveranno la cosa, o meglio SE risolveranno la cosa. Perché dai, non l'abbiamo pensato tutti? Quanto figo sarebbe se Dean diventasse un demone buono/cacciatore? Nel frattempo il nostro ADORATO Castiel sta esaurendo la Grazia (quella angelica, non la pazienza che sto perdendo io nella vita) e deve trovare il modo per sopravvivere. Un po' mi spiace davvero che non abbiano lavorato di più sull'evoluzione del suo personaggio. Nel senso, sì, nelle serie ha avuto un'evoluzione notevole, ma ora è un bel po' che è bloccato nel ruolo di "angelo che tutti vorrebbero alla guida ma lui non vuole perché non se ne sente in grado". Vorrei vederlo evolversi in qualcosa di decisamente più cazzuto, com'era all'inizio, ma con l'umanità che ha imparato negli anni sulla Terra. Aspettiamo di vedere come si evolveranno le cose, e nel frattempo godiamoci il belvedere, con tutti i bei figlioli che ci troviamo.


  • Pretty Little Liars
Source: Tumblr
Qui è colpa di Mareva. Ah si, eh. Lo dico pubblicamente. Mi hai messo la pulce nell'orecchio. Ché io una serie così, a naso, mai l'avrei considerata di striscio. Incuriosita dall'entusiamo nel suo post, ho iniziato a guardarla, e ciao Ninetta. Ho passato le ultime settimane letteralmente immersa a Rosewood, vivendo nel terrore di -A, amando e poi odiando e poi amando di nuovo i personaggi, gli intrighi e gli intrecci. E ora siam qua, bloccati ad attendere la puntata special di Natale (ho appreso oggi che non ci sarà il consueto special di Halloween, sostituito da un Q&A con gli attori -cosa carina ma decisamente deludente per chi avrebbe voluto una puntata bella creepy per l'occasione-) e la seconda metà di stagione. Per la trama priva di spoiler vi consiglio di cliccare sul link verso il post di Mareva, che l'ha spiegata sicuramente meglio di quanto farei io. In generale, quello che posso tentare di fare, è raccontarvi alcune delle mie impressioni a caldo.
  1. Le adolescenti lì son tutte fighe e vanno a scuola vestite come io manco mi vestirei per una cerimonia.
  2. Emily è spaventosamente figa e Alison a mio parere è piuttosto mediocre. Mica l'ho capito, io, perché tutti la amino al punto di imbegolarsi in robe assurde. Stronza è stronza, e manco è sta gran bellezza. 
  3. Tutte vanno a dormire truccate e si svegliano col trucco perfetto.
  4. Le ciglia finte everyday, come non ci fosse un domani.
  5. I genitori non battono ciglio se le figlie vanno a scuola con minigonna, tacco 15 e autoreggenti ma la camera da letto è zona proibita ai ragazzi. 
  6. Tutti sono in grado di aprire una serratura con una forcina.
  7. Quelle intelligenti son quelle che finiscono sempre male.
  8. E' una serie decisamente lgbt friendly e ciò è bellerrimo.
  9. Hackerare un computer e le reti informatiche, comprese quelle della polizia, è un gioco da ragazzi.
  • Ravenswood
Source: Tumblr
Nasce come spin-off di Pretty Little Liars. Lo sto guardando perché, orfana di nuove puntate, ero curiosa di vedere cosa combinasse Caleb a Ravenswood. Dopo 3 puntate francamente ho capito perché abbiano chiuso baracca e burattini dopo 10 episodi senza rinnovare per la seconda stagione. Non è bello, bon, punto, mi spiace. Annoia, sembra uno strano mix tra Supernatural e American Horror Story. Finirò di guardarlo perché 10 episodi sono pochi e vale la pena di vedere come va a finire, ma per chiunque si aspettasse uno spin-off sulla falsariga della serie principale lascia perplessi. In poche parole, tratta della cittadina di Ravenswood e della maledizione che incombe su di essa. E di mezzo ci sono fantasmi, spiriti e sovrannaturale. Non che non mi interessino come argomenti, ma se voglio guardare una cosa cosa simile, appunto, mi guardo SPN. Della serie originale, troviamo Caleb, che qui si ritrova con Miranda, che abbiamo visto in PLL nella puntata in cui le ragazze vanno alla festa a Ravenswood.
Finiamolo prima di dire l'ultima parola, che per ora comunque rimane un méh.

  • American Horror Story: Freakshow
Source: Tumblr
Attesissima e temutissima, la quarta stagione di AHS è arrivata. Temutissima perché? Perché abbiamo visto benissimo tutti, che in questa serie le cose tendono a partire benissimo per diventare delle sonore cagate. Vedi il finale di Asylum (a molti è piaciuto ma a me no, decisamente troppa carne al fuoco), o l'intera scorsa stagione, Coven. Attesissima perché? Perché il tema di quest'anno decisamente è intrigante, ovvero il Freakshow, lo spettacolo dei freaks, intesi come persone dalle caratteristiche fisiche insolite e strane. Come ci pare fin'ora? Cominciamo col dire che i filoni di storia sono due, per ora, il che è positivo. Facile e veloce da capire, senza intrecci strani o robe che saltano fuori dal nulla in modo assurdo (tipo i nazi in Asylum che magari anche no dai).
Abbiamo al solito Jessica Lange, sempre bella e sempre brava, anche se ho avuto la vaga impressione che questo suo personaggio sia praticamente uguale a quello che interpretava in Coven. Peter Evans che per l'occasione abbiamo deciso di soprannominare TiraIlDito. Kathy Bates nel ruolo convincentissimo della donna barbuta e incazzata. Angela Bassett la donna con tre tette. Troviamo di nuovo Pepper, sì sì, la Pepper di Asylum! Una chicca per i tanti appassionati della seconda stagione, sarà scoprire perché e come Pepper sia finita in manicomio. Tra gli altri attori, troviamo anche la dolcissima ragazzina indiana finita se non erro al Guinness dei Primati come ragazza più piccola del mondo, che pare una bambola tanto è dolce e bellina.
I filoni di storia per ora sono, appunto, le dinamiche all'interno del Freakshow, il tema dell'accettazione del diverso, e un clown pazzo e assassino che si diverte ad ammazzare, rapire e fare tante cose belle. In tutto questo abbiamo Dandy, un 30enne che ciuccia whisky da un biberon di cristallo prontamente preparato dalla mamma. Ed è, per quel che mi riguarda, il personaggio più inquietante dell'intera stagione. Vedere per credere.


  • The Big Bang Theory

Source: Tumblr
So che esprimerò un parere per cui verrò linciata. Ma devo dirlo. Devo.
TBBT è una serie che va conclusa. Non è una di quelle che può andare avanti in eterno.
Devono trovare un finale e chiuderla prima che il suo ricordo ci venga rovinato. Un po' come Will&Grace, che ho amato visceralmente, che mi è spiaciuto veder finita, ma la sua stessa conclusione me l'ha consacrata come qualcosa di bello.
Ho iniziato a guardare l'ottava stagione perché dal finale della settima, mi pareva si aprissero prospettive interessanti. Penny e Leonard che si fidanzano, Sheldon che parte per un viaggio completamente solo, Raj che trova finalmente una ragazza. E invece? Invece la stagione è iniziata e ci troviamo esattamente la stessa situazione di prima. Penny e Leonard che sì vogliamo sposarci, no c'ho i dubbi, si ci amiamo, però non sono sicuro, però sì sposiamoci, Sheldon che è sempre il solito (adorabile eh), tornato dal viaggio che non ha evoluto per nulla il personaggio (mi chiedo il perché di questo escamotage narrativo, se poi lo stesso non si evolve). Ovviamente sono opinioni basate solo su questi primi sei episodi, tutto può ancora accadere, non lo metto in dubbio. Ma quello che vedo, è una serie, sì divertente, ma basata sulle solite gags, situazioni e battute, che dopo un po' vengono a noia. Avete dei personaggi bellissimi, insomma, create delle situazioni nuove, mostrateci il loro potenziale.
Fin'ora l'unica novità degna di nota è il pixie cut di Kaley Cuoco, che non ho ancora capito se mi piace. Secondo me stava meglio coi capelli lunghi, frivolamente parlando.
Tra l'altro, c'è sempre stata una cosa, che anche quando TBBT mi piaceva molto, mi dava noia. Che è il rapporto tra Leonard e Penny. Ragioniamoci; Penny è la classica bella ragazza apparentemente senza cervello, Leonard il nerd sfigato e un po' bruttino. Lei finisce per innamorarsi di lui, andando oltre le apparenze e scoprendo in Leonard un uomo dal carattere amabile che può renderla felice. Fantastico. Ma il punto è che, l'unica cosa che lega Leonard a Penny è che lei è bella. Punto. E in diversi punti delle diverse stagioni lo si nota, che lui la ritiene un po' un'imbecillotta, che se non fosse bella come è, non l'avrebbe considerata o comunque non ci sarebbe morto dietro per anni. E non m'è mai piaciuto. Così come la questione di Howard, quando era indeciso se frequentare o no Bernadette, perché non rientrava negli standard di bellezza che avrebbe voluto lui. Ricordate la famosa scena di lui nella vasca da bagno, pronto a farsi una pippa fantasticando sulla sua attrice preferita, la quale gli dice "Perché sei qui a pensare a me quando potresti essere con una ragazza vera?"? La risposta di lui è una cosa tipo "Io ho sempre pensato che la mia ragazza sarebbe stata più simile a te". Oh, scusatemi se entro un po' in mood simil-feminazi ma è stata una delle scene in cui volevo lanciare qualcosa contro lo schermo.


Bene! Questo post è diventato incredibilmente lungo. Ho parlato solo delle serie che sto guardando al momento (penso di non averne mai viste così tante tutte insieme). Se dovesse interessare un post su quelle concluse, che ho abbandonato ecc. fatemelo sapere e vedrò di avventurarmi in un altro lunghiiiiiiiissimo post a riguardo. Tempo, purtroppo, ne ho.

xo,
S.

Commenti

  1. Ci piace questo post, ci piaceeee.
    Però mi aspettavo più rage verso Miranda e il fatto che non ci sia stato mi lascia amareggiata.
    Concordo su tutta la linea, specialmente Gotham e The Big bang Theory.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' che devo ancora finire la serie! E sì, fa veramente cadere i cocomeri quella ragazza...

      Elimina
    2. Aspetto con ansia il verdetto finale.

      Elimina
  2. Ti adoro, che da disoccupata solidarizzo.
    E su BBT hai tanto tanto ragione...
    Le altre serie non le conosco, a parte dieci minuti di Gotham visti per caso...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per Gotham temo di dover dire che non ti perdi più di tanto!

      Elimina
  3. Ah quindi Ravenswood è una merda come sospettavo!
    E scusami per PLL, ma amami per quel che ti porterò a Milano per farmi perdonare ahahaha!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Su Ravenswood concordo con Pier qui sotto; non ha funzionato perché hanno buttato il sovrannaturale in uno spin off di una serie che sovrannaturale non è. Quindi gnagna.
      E ti amerò tantissimo a MIlano, a prescindere da ciò che mi porterai! <3

      Elimina
  4. Su BBT la penso come te. Grande serie all'inizio ma adesso anche basta. O fa il salto o chiudetela. Io la guardo più che altro per rilassarmi e per Sheldon, che la sta tenendo in piedi :)

    RispondiElimina
  5. Urca! Mi ero persa l'inizio di AHS! Corro a recuperare!! Le altre serie non le ho ancora viste, quindi passerò a rileggere dopo che mi sarò fatta un'idea! :*

    RispondiElimina
  6. Gotham l'avete abbattuta un po' tutti per cui nemmeno la inizio!
    Di Supernatural credo di manchi l'ultima puntata quindi non spoilero!
    Ravenswood è davvero brutto, o meglio inconcludente perché da una situazione reale vogliono mettere in mezzo una situazione sovrannaturale che boh, pare campata in aria. E poi vedrai come finisce!
    Finora AHS Freak Show non mi ha convinto, specie l'ultimo episodio. C'è poco horror per quanto mi riguarda, i freaks non sono horror mischini! Dandy è inquietante idem il clown ma il resto...?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mah, Guarda una possibilità a Gotham dalla, che si sa mai che magari a te piaccia, son gusti alla fine… anche se per quanto mi riguarda io ora come ora la boccio, perché non siamo più alle prime 2/3 puntate dove ci sta che sia lenta…
      SPN sì, quando ho scritto il post ancora mi mancava l'ultimo episodio, che nel frattempo ho recuperato ;)
      AHS non so cosa dire… Dandy alla fine è il personaggio davvero inquietante della storia, e secondo me quello che sarà il vero villain...

      Elimina
  7. Io son finita subito nella rete di Pretty little liars ma su Ravenswood la penso come te:una noia mortale! Io mi addormentavo dopo 5 minuti a ogni puntata e dovevo rivederla più volte perchè mi riaddormentavo anche alla seconda visione...una noia mortale!!
    un bacio eli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fai te che io lo sto guardando in teoria ma manco mi ricordo a che puntata sono arrivata '^^ hahaha!

      Elimina
  8. Io guarderò sempre SPN perchè ormai mi sento di famiglia ma diciamoci la verità: Mo BASTA. O meglio. Fate qualcosa di nuovo. Ci hanno fatto credere che Dean si fosse trasformato in demone (e ne vedevo tutto il potenziali) e invece, a inizio stagione, veniamo a sapere che non lo è.. rischia solo di diventarlo e poi in tre episodi è tornato il vecchio Dean. A Castiel non sanno che ruolo dare. Leader o non leader?
    Ma quanto mi mancano le puntate della quarta\quinta serie?

    Gotham ha deluso anche a me ma solo perchè noi avevamo delle aspettative legate al film. E l'avrei già abbandonato se non fosse per il Pinguino. Penso che lo amiamo tutti.

    Di TBBT mi manca metà della settima serie. Ma devo dire che mi sono sempre chiesta anch'io quale fosse il motivo di Leonard di stare (e amare) una come Penny. Avrebbero dovuto fare evolvere il suo personaggio per renderla più "compatibile" a Leonard.
    Ma soprattutto.... ma sempre che mangiano sono questo?!?!?!?!!? Boh.

    RispondiElimina

Posta un commento