The Beauty Pinzimonio #2: Contorno Occhi e review Eye Care Martina Gebhart

Arieccoci. Per ora, l'ispirazione per portare avanti la rubrica, dura! Speriamo in bene, e che il frivolo sia con noi!

Oggi si parla di contorno occhi e -udite udite- occhiaie.

Tutti le conosciamo, nessuno le ama, alcuni di noi le hanno dalla nascita, altri per motivi che vanno dall'alimentazione, al fumo, alla mancanza di sonno. Pochi sono così fortunati da non averle, mannaggia a loro.

Io rientro nella categoria dei semi-fortunati. Ovvero, per i primi 20 anni della mia vita non ho mai avuto problemi di sorta. E anzi, mi chiedevo quasi quale fosse la funzione del correttore per occhiaie [AH! STOLTA ILLUSA!]. Poi ho iniziato un lavoro che mi imponeva la sveglia alle 4.30 del mattino, con conseguente stress (ed esaurimento nervoso dopo un anno e mezzo, ma questa è un'altra storia). In questo modo sono entrata anche io nel magico mondo delle donne-procione. Cambiare lavoro non mi ha aiutata; come sono arrivate, le simpatiche ombre grigio/blu/verde/cambiocolorecomemigira sotto ai miei occhi sono rimaste. E con loro, inizia ad intravedersi anche un accenno di borse, più visibili quando sorrido.

Al che qualche mese fa mi sono detta, ebbasta su, hai 26 anni suonati, non c'è disonore nell'aggiungere un prodotto alla routine. Quindi, complice un ordinino da Ecco Verde, mi sono vista aggiungere al carrello un prodotto che ho sentito celebrato in tutte le salse possibili.

Eye Care Martina Gebhart




E' reperibile online, io l'ho preso qui. Il costo è di 10,99 € per 15 ml. Effettivamente è piuttosto caruccio, e forse verrebbe da dire troppo per la quantità ma non fatevi ingannare; ne basta veramente pochissimo e tra poco vi spiegherò perché questo sia un difetto (a mio parere).

Cos'è e come si usa?
E' una crema contorno occhi con inci verde (amiche fanatiche dell'eco bio, fa anche per voi!). Si presenta piuttosto ricca, quasi unticcia. Io la utilizzo esclusivamente prima di andare a dormire, e non penso ci sia altro modo di usarla visto che è davvero troppo grassa per usarla al mattino. 
La uso come ultimo step, rispettivamente dopo: struccaggio, detersione, tonico, idratante (eh, essere una donna non figa di natura purtroppo è un lavoro a parte, ragazzi).
Ne va usata una quantità MINIMA. Una punta basta per entrambi gli occhi. Io la schiaffo sia sulle occhiaie che su tutto il contorno, anche sulle palpebre (ovviamente facendo attenzione a non farla andare DENTRO l'occhio).

Pro:
  • Effettivamente, funziona. E già questo basterebbe, poche balle. Nel giro di un paio di settimane ho visto le occhiaie attenuarsi visibilmente, e al mattino mi sveglio con lo sguardo più fresco. Cioè, non che mi sveglio e sono Scarlett Johasson, però ecco, un po' meno donna-procione. E sento meno la necessità di usare un correttore molto coprente. Ci si accorge che funziona anche perché, se ti dimentichi di usarlo per due/tre giorni, la differenza la vedi, parecchio anche.
  • Non ha odore, ne buono ne cattivo. Semplicemente non sa di nulla, il che per me è un pro, nel caso di un prodotto così a stretto contatto con una parte delicata.
Contro:
  • Per una pelle molto molto grassa, la sua formulazione ricca potrebbe dare problemi. La mia è mista, ed è andato tutto bene devo dire.
  • La confezione a barattolo non è il massimo dell'igiene, soprattutto per un prodotto completamente bio. Prima di tutto perché andando ad aprire/chiudere ogni volta, il prodotto entra in contatto con l'aria. Poi, sì è vero che i prodotti in barattolo andrebbero prelevati ogni volta con una spatolina, che ogni singola volta andrebbe pulita (o meglio, sterilizzata) per bene. Ma siccome io non sono Maria Goretti, e questo è un Pinzimonio, 'na roba per chi parla come mangia, diciamoci le cose chiare: arrivi a casa la sera che non sai da che parte sei girata. E' già tanto se non ti strucchi col dentifricio, anzi, è già tanto se pensi di struccarti. Veramente ce la fai, tutte le sere, a prendere e ricordarti della spatolina? No, senti il richiamo di Morfeo e, con le mani pulite, ne prelevi una goccina con la punta del ditino santo. Ennò non guardatemi male che l'abbiamo fatto tutte almeno una volta. Tutte
  • Il PAO non è riportato sulla confezione ma a naso, io direi che un prodotto bio in barattolo, più di sei mesi è meglio non stia aperto. Ragazzi, ne serve così poco che, anche a metterlo religiosamente ogni sera, è impossibile finirlo. Impossibile. Io ne ho regalato metà a un'amica e ANCORA lo devo finire. Ora, il fatto che ne basti poco e duri può sembrare una figata che giustifica il prezzo, e inveceno. Perché purtroppo coi prodotti bio bisogna stare MOLTO attente alle scadenze, e a variazioni eventuali di odore/consistenza, perché ci mettono molto meno ad andare a male rispetto ai cosmetici a cui siamo abituate. E non serve che ve lo spieghi io, che una cosa messa sul contorno occhi è bene che non sia ASSOLUTAMENTE andata a male. Quindi ragazze, occhio e naso, e questo vale per tutti i prodotti; se vi sembra abbia cambiato colore, consistenza e odore, bon, buttare via. Senza rimpianti.
Detta tutta, io lo vedrei molto migliorato con un packaging a tubetto e in minor quantità, di modo anche da poter costare di meno, oltre a dare la possibilità effettiva di finirlo in tempi accettabili per la scadenza.

Lo consiglierei?
Sì, ma meglio se puoi dividerlo (dividendolo in delle piccole jar pulite, magari), con mamma, sorelle o un'amica. 
Non lo consiglierei a una pelle molto grassa, unta, con grani di miglio  e brufolini vicino alla zona del contorno occhi.

Disclaimer: Questo prodotto è stato acquistato da me coi miei soldi, nessuna azienda me lo ha inviato o mi ha contattata per recensirlo positivamente o pubblicizzarlo, quelle nel post sono le mie personali opinioni basate sull'utilizzo del prodotto su me stessa.
xo,
S.

Commenti

  1. Devo dire che io sono tra le poche fortunate a non essermi trasformata in una donna-procione. (Non ancora!) :D

    RispondiElimina
  2. Io ho occhiaie (leggere) e borse. Insomma non mi faccio mancare niente! Fico questo, non lo conoscevo. Magari ci faccio un pensierino per Natale!

    RispondiElimina
  3. Oh, che bello, questo post cade a fagiuolo, perché stavo appunto cercando qualcosa del genere.
    Anche nel mio caso, il panda che dormiva nel profondo del mio corpo si è svegliato tardi, (da circa 4 anni, ed io ne ho 31) però si è svegliato e pure con la luna parecchio storta. Mannaggia ai panda e ai procioni che sono in noi.
    :)

    RispondiElimina
  4. Ma pensa la combinazione.
    Ho iniziato la mia metamorfosi in donna prociona da pochi mesi, e vabbè che c'ho una certa, ma trovo - incredibilmente - che non mi donino affatto. E pensavo che avrei dovuto iniziare la mia ricerca del prodotto "miracoloso" (ah ah ah ah). Credo che testerò il prodotto.
    (comunque generalmente tutti i prodotti eye care sono in formato 15ml)

    RispondiElimina
  5. le mie occhiaia sono una certezza da praticamente sempre.
    nei secoli dei secoli dei secoli...
    non ho mai provato alcun particolare prodotto, banalmente consumo correttore come se non ci fosse un domani...

    RispondiElimina
  6. Io alterno periodi da donna-procione ad altri non procionosi. Per la mia immane pigrizia non mi applico troppo sulle ochhiaie, e non ho mai trovato il correttore adatto a me! Avendo la pelle grassa non posso contare nemmeno su questo prodotto, acciderbolina!!

    Ah, non so se sono l'unica, ma a me piacerebbe avere un po' di borse sotto gli occhi, le trovo sexy stile donna tormentata! >_<

    RispondiElimina

Posta un commento