Post

Visualizzazione dei post da 2015

Premettendo che.

Immagine
Premettendo che non sono credente.



Premettendo che ho abbandonato il blog da una quantità di tempo vergognosa.



Premettendo che già so che lavorando domani fino a tardi ho realizzato solo ora che questo post non era procrastinabile.



Premettendo tutto ciò,

Lettori pochi ma buoni che avete seguito le mie vicissitudini in questi anni e in particolare in questo anno pieno di cambiamenti, io vi auguro di passarlo bene, il Natale.



E non intendo necessariamente in famiglia, ingozzandovi a un pranzo enorme, pieni di regali. Vi auguro che sia come volete davvero che sia, anche solo in un particolare, in un ritaglio di felicità, nel riuscire a trovare il tempo per voi. Vi auguro che sia il Natale che volete, anche se dovesse essere solo una buona giornata qualunque.


Sperando di avere il tempo di fare un post di fine anno decente, io vi abbraccio, con tanti xoxoxoxoxo.

S.

The Beauty Pinzimonio #9: BB Cream Rimmel - Matte

Immagine
E' con immensa mestizia che annuncio la scomparsa (almeno dagli scaffali dei miei negozi di fiducia) del fondotinta Feel Well di Bella Oggi. Non penso sia andato fuori produzione visto che sul loro sito risulta ancora tra i loro prodotti, fatto sta che ne io ne una mia cara amica che vive in una città lontana dalla mia riusciamo più a trovarlo. Ed è subito dramma.

Memori di ciò che avevo scritto nella review linkata sopra, saprete che quel fondo aveva una confezione a bottiglietta di vetro, il che significa che ho dovuto buttarlo nel momento in cui la pompetta ha smesso di pescare prodotto. Il tutto dopo aver tentato, invano, di raschiare le pareti. Male, molto male, con una confezione in plastica avrei recuperato abbastanza prodotto per qualche giorno in più, ma tant'è, ormai è andata così.

Orfana di fondotinta e con una pelle che no, non è presentabile tal quale, vado a caccia di qualcosa che sia 1)economico e 2)abbastanza chiaro per la mia carnagione. Complice lo sconto acc…

Del tempo che mi sfugge tra le dita.

Da qualche settimana mi pare di essere entrata in una dimensione in cui il tempo scorre più veloce.

Non so spiegare il perché.
E non è solo lo svegliarmi al mattino, sbirciare la sveglia e dire "Ma sì, mi alzo tra 10 minuti" e riaprire gli occhi scoprendo che sono le 11.

E' stato il pensare che una settimana fosse un sacco di tempo, e vederla passare senza nemmeno rendermene conto, è stata quella data che voglio far finta di non ricordarmi, che è arrivata a scandire 21 anni da quando lui se ne è andato.

Sarà il lavoro part time, quelle quattro ore che passano senza accorgermene, e non ne ero abituata perché quando ho lavorato è stato praticamente quasi sempre per 8 ore al giorno o più.
Saranno il resto delle ore della giornata, che prima pensavo "Wow, avrò un sacco di tempo libero" e invece volano anche quelle, senza rendertene conto.

E mi sono ritrovata a mettermi a tavolino per organizzare sveglie anche se lavoro al pomeriggio, per potermi godere le ore liber…

… poi è arrivato Facebook (-dook -dook -dook)

Immagine
Nel giro di una settimana (non chiedetemi perché proprio questa settimana, ci sarà una congiunzione astrale di imbecillità) su facebook ho assistito a scene di disagio mentale notevoli. E forse proprio da lì mi è partito l'amarcord, la riflessione che ho intenzione di buttare giù ora, a caldo, per il puro gusto dello sproloquio che mi contraddistingue.
Ho 27 anni, e se i miei calcoli sono esatti, è da circa una decina che bazzico in rete. Sono una delle ultimissime generazioni che ha avuto la fortuna di finire le superiori senza che i social network impazzassero, e ciò ha sicuramente contribuito ai miei voti; nulla è più deleterio di vedere una notifica e "Vado solo un attimo a controllare…" … e fu così che passarono 5 ore in cui non hai fatto assolutamente nulla se non guardare video di gattini.
Nel mio piccolo ci ero già parecchio dentro. Iniziò con MSN Messenger (chi se lo ricorda scagli il primo trillo), i blog ad esso collegati (di solito delle robe mostruose piene…

Sproloquio Seriale in pillole

Velocissima carrellata e pensieri sparsi sulle serie che sono recentemente ricominciate.Seguo la programmazione americana per cui ci sono spoilers se non siete in pari.  Gotham si sta sputtanando. Lo dico e non me ne pento (ho dato la mia vita a Gesù). Non so cosa abbiano pensato, inserendo un attore eccelso che interpreta un giovane Joker talmente bene da essere stato l'unica vera ragione per cui l'inizio della seconda stagione non ha fatto totalmente schifo, per poi farlo morire nella 3^ puntata. Non so sinceramente se continuare a guardarla o no. Abbiamo visto delle cavolate assurde tipo Gordon che decide di aggirare la legge, la prima puntata che inizia con un tizio che rutta, BARBARA GORDON che voglio dire, ma perché? PERCHE'. E mi chiedo perché e ancora perché, cosa cazzo hanno pensato? Cosa vogliono fare? Ditemi che non diventa Harley Quinn, ma vi prego ditemelo. Ok diciamocelo, la prima stagione non è stata tutta rose e fiori, ha avuto i suoi momenti trash, i suoi …

Sproloquio Cinematografico: Babadook (ovvero: del perché non voglio figli)

Immagine
Eccoci con un nuovo Sproloquio Cinematografico che arriva direttamente dopo un venerdì sera annoiato e scandito da "Allora cosa facciamo?" e "Non lo so, tu cosa vuoi fare?" (se avete pensato a questo sappiate che vi voglio tanto ma tanto bene). Epilogo: abbiamo scelto un film in str34ming a caso e la scelta è ricaduta su Babadook, horror australiano del 2014. 
La trama senza spoiler molto in breve: Amelia è rimasta vedova lo stesso giorno della nascita di suo figlio Samuel. Samuel è un bambino che definire rompicoglioni è riduttivo, e la poveraccia si ritrova a dover gestire vita, lavoro, e figlio arrivando ad essere visibilmente esaurita. Un giorno il bambino trova nella sua libreria un volume rosso chiamato Mister Babadook, un (bellissimo) libro pop up che ha per protagonista una figura oscura  e una filastrocca inquietante "If it’s in a word, or it’s in a look, you can’t get rid of the Babadook". 
Il bambino già di per se cacacazzo (l'ho già detto…

Sproloquio Seriale: American Horror Story recap, in attesa fare check in all'Hotel

Immagine
Tra pochi giorni vedrà la luce la quinta stagione di American Horror Story, quindi ho pensato bene, e perché no, di fare uno Sproloquio Seriale tutto dedicato a questa serie. Ne ho già parlottato, qui e là, nei post seriali precedenti ma mai in maniera diretta e approfondita. Che approfondita e professionale non sarà perché io sono una cialtrona che ciancia scrivendo su un blog, ma sorpassiamo, ok?
Di questa stagione sappiamo già qualcosa; sono uscite una gran quantità di foto dal set, presunti spoiler, teaser trailers, interviste agli attori ecc. Non so quanto mi piaccia tutto questo, stanno creando moltissimo hype ma a mio parere mostrando troppo. Che dire, io preferisco l'effetto sorpresa. Comunque, uno dei motivi per cui c'è un hype (sì, è già la seconda volta che uso questo termine nel giro di due righe, lo so) da strapparsi la parrucca, è la presenza di Lady Gaga come protagonista. Io personalmente non impazzisco per la sua musica, non la odio ma nemmeno posso definirmi…

The Beauty Pinzimonio #8: Lavera Compact Mineral Powder

Immagine
Visto che ho ripreso in mano il blog da qualche giorno aggiornandolo con post vari, perché non aggiornare anche l'angolino del Pinzimonio?

Lavera - Compact Mineral Powder - Col.01 Ivory

Prezzo: 7,99 € per 7g.
Reperibilità: Online (io l'ho acquistata da EccoVerde a questo link), oppure bioprofumerie ben fornite.

Innanzitutto, dimentichiamo per un attimo che io in teoria sarei una fotografa, vista la qualità infima delle foto. Seconda cosa, sì io fotografo i prodotti conciati male e mezzi usati perché non sono una beauty blogger strafaiga che fotografa i prodotti appena comprati così da avere poi le foto belle per il post.

Ho acquistato questa cipria a luglio, poco dopo l'operazione, per cercare di sopperire alla mancanza della defunta Mineralize di Mac che non potrò più permettermi di acquistare per mooolto tempo. Sicuramente ricorderete il caldo allucinante che ci ha ammorbato per quei maledetti tre mesi d'estate, quindi posso dirvi che questa cipria è stata testata davve…

Buon Compleanno Stephen King.

Immagine
Oggi è il 21 settembre, e non è solo l'equinozio di autunno, ma è anche e soprattutto il compleanno del mio scrittore preferito, Stephen King.

Ed è un momento un po' particolare, quello di oggi, perché ieri, non ricordandomi affatto che oggi fosse il suo compleanno, ho ben pensato di armarmi di internet, moleskine, penna e scrivermi tutta la sua bibliografia e segnarmi quello che ho letto, quello che ho letto ma ho solo in ebook, quello che ho letto ma non ho perché mi era stato prestato. Mi piacerebbe un giorno riuscire a leggere tutto ciò che è suo, anche se è noto che non tutti i suoi libri sono dei capolavori.




Tornando a noi, è stato un momento particolare e anche un po' triste. Perché mentre scorrevo wikipedia, e mi segnavo i suoi libri in ordine cronologico, mi è balzato all'occhio un buco temporale.

E mi sono detta, "Hey, a metà degli anni '90 qui ci siamo proprio fermati e non abbiamo preso niente".



… "… Oh.". Quando ho realizzato il per…

Pixie Cut Vademecum, ovvero del perché non son più una capellona.

Immagine
Se tra le robe inutili che si seguono su Instagram (vedi: account di gattini pucciosi, gnocche stratosferiche, Brock O' Hurn e The Rock, giusto per citare quel che seguo io) avete anche il mio account, già lo sapete, da sabato scorso sono approdata sulla fantabiliosa isola di Pixieland.

Erano anni che avevo 'sto tarlo del corto. E chi mi conosce lo sa, perché sono appunto ANNI che ciclicamente, rompo le palle ad amici e parenti su comevorreitagliareicapellimahopauraechissàsestomalepoicosafaccio. Poracci loro. In realtà il seme era stato piantato mooolto prima, quando avevo tipo 15 anni e guardavo i video musicali di P!nk, che amavo e amo tutt'ora, rosicando perché cazzo quanto ci stava bene. Complice un moroso adolescenziale che oltre che stronzo era pure possessivo e manipolatore, mi sono rassegnata negli anni a tenerli lunghi. Perché in fondo avevo davvero dei bei capelli, tanti lucidi e sani, ed ero convinta che per sembrare più femminile dovessi per forza averli lunghi…

Un blog a ramengo.

Non sono brava a mantenere le promesse.

O almeno, non quelle riguardanti il blog.

Avevo detto che avrei recuperato il 52Weeks e ho mentito spudoratamente. Non l'ho fatto, e se devo essere sincera, non ci ho nemmeno provato. Non ho avuto ispirazione. Non ho avuto voglia.
Non sono preoccupata. Con la fotografia è sempre stato un rapporto un po' così; ci perdiamo e poi ci troviamo. Io e la Nikon abbiamo bisogno di tempo per mancarci. E' un rapporto strano che è nato quando ho capito definitivamente che non mi avrei lavorato con la fotografia. Già è stato strano riuscire a finire quello del 2014. Ho iniziato il progetto di quest'anno con i temi, sperando mi aiutassero e mi ispirassero. Per un po' è stato così, ma alla fine, complice lo stop forzato dopo l'operazione, mi sono bloccata. E visto che è inutile che stia qua a dire cavolate, no, non lo finirò. Fare tipo 8 foto di 8 temi diversi in una volta non avrebbe senso con quello per cui era nato originariamente il…

Sproloquio Cinematografico: Cenerentola (quello con Robb Stark)

Immagine
Una noiosa serata d'agosto, un ennesimo "Che si fa?" seguito da un "Siamo poracci e non possiamo uscire" ci ha spinti ancora una volta nel magico mondo dell'internetz alla ricerca di uno str34ming che non fosse registrato col samsung direttamente dalla sala. Il caso volle che ci capitò Cinderella, Cenerentola, non il cartone animato ma la recente versione cinematografica. Fortunatamente a fine visione ho preso qualche appunto a caldo, che ora vedrò di rielaborare in qualcosa che sia comprensibile.  Sì, ci sono possibili spoiler (anche se parlare di spoiler con Cenerentola mi fa ridere, ma vabbeh, mettiamo le mani avanti).

La storia è più o meno quella che conosciamo tutti. C'è una famiglia felice, la madre schiatta, il padre si risposa con una stronza che ha già due figlie brutte come la fame, dopo un po' schiatta anche lui e la figlia si ritrova a fare da serva alla matrigna e alle sorellastre. Ci siamo.La prima cosa che ho notato, è stata la pesant…

Rhino Diary: terza settimana post operatoria!

Immagine
Mentre sto scrivendo sono nel pieno della terza settimana post operatoria (questo post credo lo pubblicherò domenica).  Di una cosa mi sto maledicendo: di essermi fatta convincere a farmi operare in estate. Tornassi indietro fanculo, rimanderei a settembre e CIAONE. Ma ormai siamo qui, che devo farci? La cosa mi che mi scoccia un sacco è che il gran caldo rallenta la guarigione a livello di gonfiore, infatti ho la punta del naso ancora ENORME, praticamente uguale a prima. Era più piccolo la prima sera quando avevo il gesso!

A livello di fastidio e dolore, diciamo che ogni giorno è un passo avanti e si migliora pian pianino. ormai il peggio è ufficialmente passato. Ancora non posso soffiare il naso e quindi respiro male, devo fare ogni giorno i lavaggi con la soluzione salina (il fastidio, IL FASTIDIO DEI LIQUIDI NEL NASO, PERGIOVE!!!) che per quanto puliscano insomma, non è mai come poterselo soffiare. Dolori non ne ho, o meglio, se ci tocco dentro per sbaglio sì, o se mi sfioro il d…

Sproloquio Seriale di Mezza Estate pt.1: PLL - OITNB &more

Immagine
[Solito dovutissimo disclaimer: per tutte le serie di cui parlo SEGUO LA PROGRAMMAZIONE AMERICANA e sono IN PARI quindi se voi non lo siete o seguite le serie in italiano esiste rischioSPOILER]
La rubrica serial è rimasta talmente indietro che… che niente, sticazzi, ora la riprendo.

Ovviamente essendo rimasti indietro, c'è UNA MAREA di roba di cui parlare, per cui basta chiacchiere, qua c'è da parlare di cazzate.

Pretty Little Liars
Siamo alla sesta stagione, e ormai mancano solo 3 (e dico TRE) puntate a scoprire che cavolo sia -A. E indovinate? Non si sta capendo una fava. UNA FAVA. Dopo il season finale della quinta stagione, ci hanno avvisato che 1) nella sesta avremmo finalmente scoperto chi è -A e non solo, 2) con la 6x10 la storyline di -A si chiuderà, 3) dalla 6x11 le storie delle 4 rincojonites subiranno un salto temporale di qualche anno (presumibilmente post-college). Io mi immaginavo quindi in queste prime 10 puntate, di vedere i pezzi del puzzle andare piano piano a…

The Beauty Pinzimonio #7: COMBO-SKIN DRAMA! Review Detergente ALVA al Rhassoul

Immagine
Stavo pensando alle cose delle quali mi sono dimenticata di parlare nel Rhino-Diary, e tra queste sicuramente vi è il dramma della pelle del viso. Dopo una settimana col gessetto e 4 giorni coi cerotti, potete ben immaginare come possa essersi conciata la mia pelle sotto… Aggiungeteci il caldo, il fatto che ho la pelle mista e il gioco è fatto. Ovvero? 

Ho quindi deciso di approfittare del codice sconto  di 5€ gentilmente donato da Ecco Verde per il mio compleanno (ebbene sì, se siete clienti, il giorno del vostro compleanno ricevete uno sconto, non è una cosa carina?) per fare un ordine e ricomprare il detergente di cui vi parlo oggi, che provai già l'anno scorso e amai come poche cose in vita mia. E che dire, mi sta già salvando la vita.
Rhassoul - Detergente ai Minerali di ALVA
Prezzo: € 8,99 per 150 ml. Packaging a tubo in plastica. Reperibilità: Io l'ho acquistato online a questo link, non escludo che si possa trovare anche in negozi bio ben forniti.
Si tratta di un deterge…