Rhino-Diary: Il mese prima!

Innanzitutto, ringraziate Mareva che nei commenti al post precedente, alla mia proposta di tenere una minirubrica "rino-diary", mi ha fatto venire l'ispirazione per il bannerino che vedete qui sopra. Non è nulla di particolarmente profescional perché a disegnare con la tavoletta grafica sono una pippa, di conseguenza è semplicemente un disegno fatto a mano e fotografato. Però è tanto puccioso. E mi fa tenerezza.

Detto ciò, volevo semplicemente iniziare una serie di post in cui racconto e racconterò un po' la mia esperienza con la rinoplastica. Un po' per aiutare eventuali ragazze che vorrebbero farlo ed hanno bisogno di leggere le esperienze altrui, un po' per me, per avere un ricordo di tutto questo e per esorcizzare la paura, ecco, diciamolo vah.

E' doveroso premettere una cosa; quello che io scrivo sono e saranno le MIE esperienze, in base al MIO corpo, alle MIE esigenze ed in base a quello che deciderà di fare il MIO chirurgo. Questi post non sono una guida assoluta. Ok? Ok.

Un mesetto fa avevo scritto questo post in cui ho iniziato a parlarne, finalmente, pubblicamente. Ma ammetto di avervi ingannati. Lì dicevo di voler aspettare… e invece, stavo già pensando al chi, al come, al dove, ero già a buon punto nelle mie ricerche. Perché ho mentito? Perché avevo bisogno fare le cose per gradi, di accettare la cosa io per prima, prima di dover affrontare l'ondata di emozioni e disappunto che sarebbero (e sono) arrivati dagli altri. 

Ho deciso che salterò tutta la parte in cui potrei spiegarvi dei perché e del percome sia arrivata a questa decisione (nel post di cui sopra direi che si legge abbastanza di ciò…), quindi, cosa è successo e cosa sta succedendo?

Innanzitutto, ho visto maree di video e letto maree di post, articoli e quant'altro sul tipo di operazione che mi interessava. Talmente tanto che praticamente tutto ciò che mi è stato detto dal chirurgo alla prima visita lo sapevo già - lo spirito della secchiona è potente in me. Infatti è cosa importantissima informarsi il più possibile, non smetterò mai di dirlo. Sapere a cosa si va incontro, sia a livello di operazione che di post-operatorio, ti aiuta anche molto a capire se lo vuoi fare davvero o no, se sei pronta. 

Detto ciò, ho iniziato quella che definirei l'odissea, ovvero: la ricerca del chirurgo
Innanzitutto sappiate che il chirurgo perfetto, non esiste. Di chiunque sentirete parlare sia bene che male. Sapevo la zona in cui volevo orientarmi nella ricerca dei chirurghi (Milano), e pian piano, ho ristretto la cerchia di nomi. Mi ero anche iscritta a gruppi Fb ma ragazzi, io la verità ve la devo dire: quei gruppi proprio NO. Confusione unica, gente palesemente prezzolata che pubblicizza chirurghi e ne sputtana altri… Se volete un consiglio, fidatevi del vostro istinto, guardate le foto dei lavori del chirurgo. Di più non posso dirvi perché sinceramente, se vi capiterà un lavoro addosso che non vi piace, spesso è solo sfiga. Anche i dottori sono esseri umani e possono sbagliare. So che è terribile da dire e che vorremmo tutti che quella laurea in medicina li rendesse infallibili ma non è così, e prima lo accetti, meglio è. Detto questo, se tra un mese avrò un naso peggiore di quello che ho ora, mi prenderò comunque la libertà di bestemmiare! 

Molti chirurghi (ma non tutti!) offrono la possibilità di fare la prima visita gratuitamente, senza impegno. Fortunatamente il chirurgo scelto da me era tra questi, e poco tempo fa ho fatto la benedetta visita. Non è stato nulla di traumatico, è stata una semplice chiacchierata su cosa volessi cambiare del mio naso, una breve visita e una simulazione 3D al computer basata su delle foto fatte al momento. Mi ha spiegato cosa secondo lui andava cambiato in base alle proporzioni del mio viso, e cosa invece avrebbe mantenuto per ottenere un risultato il più possibile naturale, su cui abbiamo concordato entrambi. Mi sono presa qualche giorno per pensarci, e infine ho prenotato. Non dirò il giorno preciso per scaramanzia, ma diciamo che tra un mese sarò nel pieno del post-operatorio! Ovviamente oltre alla prima visita ci sono altre cose che vengono richieste, e di cui mi occuperò in questi giorni, che sono delle analisi del sangue (non sto a scrivervi tutte le cose richieste, ma vi assicuro che l'elenco era lunghissimo e mi hanno tolto taaanto sangue… troppo, io non sto mai male ma quel giorno ho avuto i giramenti di testa prima di alzarmi) e un'elettrocardiogramma

Un'altra cosa importante è che in vista dell'operazione ho smesso di fumare. Ho festeggiato giusto ieri 5 settimane senza fumo! Inutile che vi spieghi il perché, è chiaro che facendo un'operazione, il mio corpo deve essere al suo meglio in quanto a salute per riprendersi bene e velocemente. Inizialmente pensavo, appena guarisco ricomincio, ché sto impazzendo. Ora come ora invece, devo dire che sto proprio bene. Certo soprattutto le prime due settimane sono durissime, e ogni tanto anche ora mi viene voglia… ma ho risparmiato un sacco di soldi, e riesco sensibilmente a sentire che sto meglio. Non so se riuscirò a non cedere più in futuro, ma l'obiettivo è quello!

Che altro dire? Ora come ora attendo quel giorno con ansia… mi sto già organizzando, il mio ragazzo ha chiesto un giorno di ferie per accompagnarmi (non siete autorizzati a lasciare la clinica da soli, giustamente, e avete bisogno di qualcuno che vi porti a casa in macchina, tenetene conto!), e nel mentre cerco di non impazzire. Di non pensare che l'anestesia locale con sedazione è sì migliore, ma alcune persone hanno detto di essere state semi-coscienti e aver sentito i chirurghi parlare. Cerco di non pensare che il giorno dell'operazione, non potrò nemmeno bere per un tot di ore prima (un tot molto lungo… ). Cerco di non pensare a quanto sarà un incubo dover respirare per giorni solo con la bocca. Ai lividi e ai gonfiori. Alla gente che si chiede perché, percome. Cerco di pensare solo che un giorno, nemmeno troppi giorni dopo l'operazione, mi toglieranno il gesso 

Prima puntata chiusa qui, la prossima penso racconterà il giorno dell'operazione! Sempre che sia in grado di scrivere… 

xo,
S.

Commenti

  1. Prima di tutto il bannerino è simpaticissimo e il piccolo "Rino" è stupendo.
    Derro questo, sai che io sono con te e sono felicissima della scelta che hai preso.
    Respirare solo con la bocca sarà terribile (son brava a rassicurare, lo so) però ne varrà la pena!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Inutile che ti dica che vivo già nell'ansia hahahaha!

      Elimina
  2. Vero, banner simpatico come anche questa rubrica, non è da tutti raccontare la questione :)
    Una domanda: ma anche il periodo è concordato per essere il migliore?

    Moz-

    RispondiElimina
  3. Quando sto male penso sempre che passerà subito e starò meglio. Magari funziona anche con la rinoplastica!
    In bocca al lupo :D

    RispondiElimina
  4. Proprio prima stavo leggendo un commento sotto un post che inneggiava alle curve femminili
    "Io non ci trovo niente di bello nelle mie curve, mi guardo e non mi piaccio"
    Molti hanno risposto: "veramente sei bellissima" e blablabla
    Ma l'unica cosa che mi veniva da dire era: "non ti piaci? Cambia."
    Che a dirsi è facile, ma a farai è tutt'altra roba, ma almeno ci si prova a stare bene nel proprio corpo, a vedere il riflesso di noi stessi che ci piace.
    Il naso che vuoi cambiare non ti appartiene, non è tuo, e ben venga se un dottore ti puo aiutare.
    Oramai se parli di chirurgia plastica sei una superficiale insicura, quando solo chi massacra il proprio corpo con la plastica lo è.
    Gente che ha piu plastica in corpo che in casa.
    Quindi sinceramente sono felice per te, perché dopo 27 anni avrai il viso che meriti di avere <3 (che poi sei gnocca comunque )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara hai centrato perfettamente la questione. Non è il come mi vedono gli altri ma come mi devo io che conta… Anche il mio ragazzo mi ama così come sono e mi trova bella, ma sono io che devo guardarmi allo specchio e piacermi :) Per la questione kg di troppo, concordo ma lo trovo un discorso un po' più delicato… nel senso che cambiare un naso o un seno con la chirurgia è "facile" perché lo fa il chirurgo in qualche ora in sala operatoria, perdere 10/15/20 o più kg è un processo lungo, che richiede costanza e forza di volontà non da poco… :)

      Elimina
  5. Come ti scrissi nell'altro post, ed anche se la cosa forse, non ha grande valore visto che non ci conosciamo: io sostengo la tua scelta.
    In bocca al lupo! Vai tranquilla. :)

    RispondiElimina
  6. Non oso immaginare il grado infinito di ansia...
    Io faccio il tifo per te e il chirurgo!! :)

    RispondiElimina
  7. Il banner è carinissimo!!! *_* E sono molto contenta che il chirurgo che hai scelto ti ispiri così tanta fiducia!! Tra un mesetto abbondante finalmente ti "riconoscerai" guardandoti allo specchio! <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda da una parte sono terrorizzata, dall'altra non vedo l'ora *_*

      Elimina

Posta un commento