Un blog a ramengo.

Non sono brava a mantenere le promesse.

O almeno, non quelle riguardanti il blog.

Avevo detto che avrei recuperato il 52Weeks e ho mentito spudoratamente. Non l'ho fatto, e se devo essere sincera, non ci ho nemmeno provato. Non ho avuto ispirazione. Non ho avuto voglia.
Non sono preoccupata. Con la fotografia è sempre stato un rapporto un po' così; ci perdiamo e poi ci troviamo. Io e la Nikon abbiamo bisogno di tempo per mancarci. E' un rapporto strano che è nato quando ho capito definitivamente che non mi avrei lavorato con la fotografia. Già è stato strano riuscire a finire quello del 2014. Ho iniziato il progetto di quest'anno con i temi, sperando mi aiutassero e mi ispirassero. Per un po' è stato così, ma alla fine, complice lo stop forzato dopo l'operazione, mi sono bloccata. E visto che è inutile che stia qua a dire cavolate, no, non lo finirò. Fare tipo 8 foto di 8 temi diversi in una volta non avrebbe senso con quello per cui era nato originariamente il progetto.

Avevo detto che avrei fatto la parte 2 sulle serie tv e anche lì, è rimasta una bozza in archivio con solo i titoli.

Vorrei potervi dire che vi ho letti silenziosamente in queste settimane ma no, mentirei, la realtà è che per un bel po' non ho nemmeno aperto la home di Blogger. E mi scuso, non è mica carino da dire (e detto questo, se più avanti vi troverete miei commenti a post vecchissimi, sapete il motivo).
Non è stato per snobismo ma semplicemente, ho avuto molti pensieri per la testa e non me la son sentita di stare dietro al blog. Mi sono chiesta, da 27enne disoccupata, da 1 a 10 quanto sono sfigata a tenere un blog dove parlo sostanzialmente di puttanate? 10.000, facile. Sì, diciamo che mi sono sentita parecchio giù. Un mio grosso difetto è che spesso a volte cado nell'autocommiserazione e tendo ad isolarmi dal mondo, come a dire "meglio far schifo solo a me stessa e non anche agli altri". Non ho voluto cancellare il blog alla fine, perché mi sono detta "ok, sarà da sfigati, ma è la mia cosa da sfigati" (che culo, tra l'altro). Credo di aver fatto bene, perché il fatto che ora io non sia ispirata a fotografare nè a scrivere, non vuol dire che non lo sarò più avanti.

Nel frattempo mi sono presa un po' cura di me stessa. Ho perso quasi 4kg, anche se i maligni diranno che non sembra, come dicono che il mio naso è identico a com'era prima. Faccio molto più movimento e ho imparato una roba che si chiama burpee, che non ha niente a che vedere coi rutti ma se ne fai 10 di seguito riesci chiaramente a scorgere San Pietro davanti al cancello.

Statemibbene, cercherò di passare dai vostri blog a leggere cosa combinate. Ma no, non lo prometto perché se prometto finisce male.

xo,
S.

ps. Non vorrei si capisse male, ma non sto chiudendo il blog o mollandolo. O almeno, non è questa l'intenzione per ora.




Commenti

  1. Beh, non è da sfigati, anzi!
    E quindi meno male che non lo chiudi (e non pensare di farlo^^)
    Periodi così, anche pieni di pensieri, capitano. E' normale.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chiuderlo mi spiacerebbe tantissimo, perché per quanto non sia un blog di successo o chissà cosa, ci ho messo comunque molto di mio, davvero tanto.

      Elimina
  2. Ahah i burpees sono la morte e anche io li ho sempre associati ai rutti ahahah!!! Anche io ho mollato il 52weekProject, sono una pessima pianificatrice! :-(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uff guarda, io ero partita così bene con quello dell'anno scorso… Mi viene tristezza se ci penso, io e Nadia avevamo scelto i temi con grande entusiasmo, ma evidentemente non era destino :\

      Elimina
  3. Anche io spesso non sono ispirata. Penso che quello che scrivo faccia schifo, che non serva a nessuno e che forse dovrei chiudere tutto e smetterla di provarci ancora. Poi, quando mi vengono delle idee ho mille dubbi che possa venire un minestrone che faccia ancora più schifo eoppure che potrei iniziare ma alla fine non porterei a termine niente. E sì, questo è proprio uno di quei periodi. Dopo la mausa estiva durata mesi ancora non riesco a capire quale sia la cosa giusta... scusa lo sfogo, ti faccio un grande in bocca al lupo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tranquilla cara, lo sfogo non è affatto un problema, ti capisco molto!!!

      Elimina
    2. Se ti viene qualche idea per una qualche "rubrica" per spronarci a scrivere post più spesso io sono interessata a seguirti, Sperando di non mollare come avevo fatto con il progetto "52Weeks" :)

      Elimina
    3. Eh guarda… onestamente al momento sono proprio a corto di idee :( Penso che andrò avanti sporadicamente a scrivere semplicemente solo quando me ne verrà l'ispirazione. Magari una recensione di un film, o di un prodotto, cose così…

      Elimina
  4. Il blog è una cosa tua, solo tua, ed è giusto che la tenga, se ti fa stare bene.
    I periodi in cui l'ispirazione manca credo siano un po' comuni a tutti. E' che ci sono volte in cui la vita ci tiene talmente impegnati che non abbiamo tempo, e anche voglia diciamocelo, di venire qui a scrivere.
    Ma va bene cosi. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero che mi torni, la voglia di scrivere costantemente… :)

      Elimina
  5. Ma va bene così, tesoro. Gestiscilo come vuoi il tuo spazio. Lo scopo è quello di darti soddisfazione e non preoccupazione. E non c'è nulla di male e nessun motivo per sentirsi sfigati nell'avere qualcosa, anche di sciocco e semplice, in grado di farci stare bene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo perché noi siamo delle sfigate ma bellissime.

      Elimina

Posta un commento