Sproloquio sul dimagrimento: consigli -inutili- che nessuno ti darà ma io sì

Premessa: questo post è stato recuperato da una bozza che avevo scritto qualche mese fa (ebbene sì, tentavo comunque di scrivere per il blog ogni tanto, solo che niente mi convinceva del tutto). Ho pensato di recuperarla, sistemarla un poco e postarla.

Come chi mi conosce personalmente sa, e come forse alcuni si ricorderanno da questo post, ho iniziato quello che in gergo nell'interwebz chiamano "fitjourney" o "weight loss journey". In soldoni: ho iniziato a mangiare più sano, ho iniziato a fare movimento 6 giorni su 7, e nel giro di 8/9 mesi ho perso circa 13 kg (ora siamo a circa 14/15 kg in meno) .

No, questo non sarà un post dove vi spiegherò cosa mangio o che allenamenti seguo; ritengo che non essendo io una nutrizionista o una personal trainer potrei solo far danni (sentito, ex beauty gurus e novelle youtube vloggers?). Quello che vorrei fare è fare una chiacchierata sugli aspetti psicologici e sulle difficoltà in cui si può incappare quando, di fatto, ti ritrovi con un corpo molto diverso da quello che avevi prima. Insomma, non è tutto oro quel che luccica e perdere peso può avere anche degli aspetti che, presi nel modo sbagliato, possono risultare negativi.


  1. Boobs Be Gone. Se sei una ragazza in carne, lo sai. Il 90% delle volte che vuoi vestirti carina indossi qualcosa che valorizzi il davanzale e punti su quello. O almeno, era quello che facevo io. Ebbene, quando perderai peso, affronterai la dura realtà: le tette sono fatte di grasso. Ora, non voglio dire che questa sia una verità imprescindibile che accadrà a tutte; ci sono alcune fortunate a cui il seno rimane (stronze). Ma per la maggior parte delle ragazze quando la bilancia scende, il reggiseno si svuota. E' normalissimo: bruciando i grassi si perde peso in tutto il corpo, e al contrario di quanto alcuni vogliano farci credere, non esiste un modo per colpire in modo specifico una determinata area e non un'altra. Beh, bella consolazione del cazzo, mi direte voi, e c'avete pure un po' ragione. Per me è stata dura: passare da una quarta a una seconda (vogliamo dire prima abbondante? diciamolo vah, S. non mentire!) mi ha fatto chiedere se quello che stessi facendo fosse davvero la cosa giusta. La mia autostima era  sotto alle scarpe, mi vestivo nel mio solito modo e non mi trovavo mai carina. Questo perché continuavo a vestirmi per quella che era la mia vecchia forma del corpo, e non la nuova! Non vedendomi più un seno da valorizzare mi sembrava di non avere nulla di buono. E qui passo al secondo consiglio… 
  2. Save Yo Money Biatch. Se avete deciso di fare questo cambiamento di abitudini (non mi piace parlare di "fare la dieta" perché per me non si è trattato di questo) iniziate anche a risparmiare qualche soldino. Vi serviranno. Perché? Collegandoci a quanto scritto sopra, una volta che avrete perso del peso e il vostro corpo sarà cambiato, potrebbe essere necessario cambiare guardaroba. O per lo meno comprare dei vestiti nuovi che siano della vostra taglia, che soprattutto vi stiano bene e rendano giustizia a tutta la fatica che state facendo. Per me non c'era nulla di più deprimente di dover mettere i miei vecchi reggiseni perché non avevo altro nel cassetto e vederli mezzi vuoti, idem abiti che cadono larghi e informi perché di una o due taglie più grandi. Mi rendo conto che i soldi sono un argomento spinoso e che ognuno ha la sua situazione, per questo il consiglio che avrei voluto qualcuno mi desse è: metti in conto questa cosa e risparmia prima. 
  3. Non-Scales Victories. Ovvero: Vittorie non legate alla bilancia. Se oltre al cardio fate anche allenamenti di forza, che siano pesi o pilates o altro, bruciate sì grassi ma state anche mettendo su massa muscolare, che pesa più del grasso. Quindi può darsi che a volte la bilancia sembri non scenda abbastanza, ma non focalizzatevi su quello. Io non sono una grande fan della bilancia onestamente. Certo, serve, ma il modo migliore per stabilire i cambiamenti del corpo a mio parere sono altri. Primo tra tutti, come ho già detto, gli abiti, e non solo per la taglia ma il modo in cui cadono, magari lo scoprire che capi che prima vi stavano male ora vi stanno benissimo. Per me è stato così coi pantaloni a vita alta… Mi sono sempre piaciuti ma mi stavano malissimo, ora li metto molto spesso. Può essere utile anche fare foto del prima-dopo. Non serve metterle su facebook o instagram, può essere una cosa solo per voi. Una cosa che io ho notato, ad esempio, è che gli anelli che ho sempre messo anni fa ora mi stanno grandi, perché mi si sono sgonfiate molto le dita. Altra cosa che si può fare in alternativa alla bilancia è misurarsi col metro da sarta. Questa sono tutte piccole cose che mi hanno aiutata a focalizzare che hey, non è che se ne sono andate solo le poppe. Vogliamo parlare poi della più importante non-scale victory? La forza. Allenarsi con costanza renderà i muscoli non solo più tonici e belli a vedersi ma anche più forti, e lo noterete sia nell'allenamento (mentirei a dire che non mi sono sentita figa a imparare a fare le flessioni) sia nella vita quotidiana.
  4. Haters Gonna Hate. Ebbene, sì. Un sacco di persone vi supporteranno ma un sacco pure storceranno il naso, magari con frasi alla "Ma agli uomini piace la carne" (se magnino 'na costata, e quindi?) o "Se ti vengono troppi muscoli poi diventi troppo mascolina" (come se le uniche donne accettabili siano o burrose e materne o magre e fragili). Se a voi piace quello che state facendo SBATTETEVENE ALTAMENTE LE PALLE. Ma altamente proprio. Io francamente mi sono rotta di discorsi tipo "Le vere donne sono snelle/formose/salcazzo". Io dico che una "vera" donna è un po' quel cavolo che le pare di essere, e il "vero" uomo è quello che sa accettarla e ammirarla per quello che è. Questo vale anche per i falsi preoccupati, ovvero quelli che nascondono il loro giudicarti in falsissime domande riguardo la tua salute, vedi "Oddio ma quanto sei dimagrita, ma sei sicura di non aver perso troppo?", "Ma mangi?", "Sì però ora basta eh, altrimenti scompari!". State tranquilli, io mangio, eccome se mangio.
  5. Take Care Of Yo Skin Girl. Questa è una nota dolente, un'altra di quelle cose che sono un lato negativo del dimagrire e che bisogna semplicemente imparare ad accettare, ovvero le smagliature. Smagliature e/o pelle cadente in eccesso, a seconda di quanto peso va perso e anche dell'età che avete. Io sono stata mediamente fortunata, la pelle in eccesso ce l'ho solo un po' sulla pancia e si vede solo in alcune posizioni, ma purtroppo c'è. Le smagliature… eh. Non sono state uno shock perché le ho sempre avute (con lo yo yo che ho fatto nell'adolescenza me ne sono guadagnate un certo numero), ma ci sono. Ci sono nonostante abbia sempre curato molto la mia pelle. Io consiglio COMUNQUE di lavorare in anticipo e procurarsi un buon olio vegetale come il mandorle dolci per mantenere l'elasticità della pelle, perché qualcosa fa; ma c'è da essere costanti e metterlo da PRIMA che appaiano le smagliature. Una volta che ci sono la storia si fa più difficile e io personalmente non ho una soluzione a riguardo, se non: accettatele. Sono parte del gioco, sono una conseguenza, e come già detto non è tutto rose e fiori. Possono non piacerci ma sono una cosa NORMALE. Non fatevi ingannare da tutti i prima e dopo che vedete online o in tv, dove una persona prima è obesa e dopo sembra una fit model. Molti hanno avuto la possibilità di fare una tummy tuck o addirittura usano photoshop.
Per ora è tutto. Ora vado a spalmarmi di aloe perché sono cretina e non uso mai la protezione solare abbastanza alta. Avete presente quando da piccoli se pioveva non volevi prendere l'ombrello perché sennò a scuola ti sentivi uno sfigato e volevi coprirti col cappuccio della felpa e basta perché ti sentivi fico (ditemi che non ero l'unica)? Ecco, io non voglio ammettere che come minimo mi servirebbe la protezione 30. SHAME ON ME, con tanto di camminata della vergogna per le strade di Approdo del Re vestita solo delle mie bruciature. Proteggetevi la pelle!

xo,
S.

Commenti

  1. Oh chebbello vedere qualcun altro che ogni tanto parcheggia il suo blog per riprenderlo a distanza di tempo, credevo di essere l'unica!
    Io ho iniziato, direi per caso, ad allenarmi e a nutrirmi come si deve. Vedevo crescere giorno per giorno quell'odiosa pancetta che proprio non mi andava giù (in senso fisico ma anche psicologico). Sono sempre stata dell'idea che si possa mangiare veramente di TUTTO, l'importante è farlo con il giusto criterio. Mangio pochissimo ma a 360 gradi e non mi faccio mancare nulla (vitamine, proteine e carboidrati, frutta, verdura, carne, pesce, pasta, legumi e dolci) e da qualche anno faccio esercizio fisico ogni giorno, tutti i giorni. Evito i pesi perché come scrivi giustamente, man mano che bruci i grassi aumenta la massa muscolare e questa vorrei tenerla un po' al guinzaglio. Mi sento bene, leggera e sempre in forma. Anche quella fastidiosa emicrania che avevo prima è quasi del tutto sparita, credo per via del maggior afflusso di sangue anche a livello capillare in ogni parte del corpo.
    Insomma, viva il fitness e le diete equilibrate che un po' la vitaccia me l'hanno cambiata.
    L'unica cosa che è rimasto esattamente come prima è il mio insopportabile caratteraccio ma quello credo che neppure un miracolo. ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Parole sante! Anche io mangio di tutto e non mi faccio mancare niente, ogni tanto anche sgarri come dolci o pizza, l'importante è che non diventino un'abitudine, come magari lo era prima mangiare merendine, patatine o cose del genere! Trovo poi che tagliare completamente fuori un tipo di cibo sia sbagliatissimo, io vedo ragazze che smettono del tutto o quasi di mangiare carboidrati, come se la pasta fosse il male assoluto… ma posso assicurare che io la mangio, e l'ho mangiata anche in fase di dimagrimento, tutti i giorni a pranzo (integrale però, che a me piace pure di più e sazia molto!). L'equilibrio è sempre la chiave!

      Elimina
  2. Io sono sempre stata in carne. C'è stato un periodo che ho perso quasi 10 kg in cinque mesi poi ne ho ripresi un tre\quattro. Da ieri sto tornando a mangiare sano e spero di muovermi un pò di più tra ellittica e passeggiate lunghe. Le tette ne ho in abbondanza quindi se perdo due misure è anche meglio!!! :D
    La cosa fondamentale è che ci vuole testa quindi bisogna sentirsi davvero pronti e mandare fanculo tutti. Poi proibirsi tutto è sbagliato, penso che ogni tanto si può sgarrare l'importante è che non diventi un'abitudine.
    Inoltre quello che ho capito è che se si fanno diete drastiche la probabilità che si riprenda tutto il peso è altissima, se invece si segue un'alimentazione sana anche se fa perdere poco, la probabilità è che si riprenda quel peso è molto più bassa.
    Un abbraccio :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le diete drastiche non funzionano e sono oltretutto dannose. Molto meglio perdere il peso più lentamente ma in modo costante, e soprattutto trovando non una "dieta" ma un "metodo" per mangiare che non ti faccia affamare e che ti appaghi :)

      Elimina
  3. Yuhhuuu bentornata Suz!!!!!! ♥
    Caspita sei stata bravissima e soprattutto costante! Spero che anche per me giunga il momento in cui riprendere con i workout e con un po' di equilibrio alimentare! L'anno scorso ce l'ho fatta ma solo per sei mesi, sono una scemotta! :-(
    I punti che hai sottolineato sono verissimi, io mi trovavo male soprattutto quando i miei capi preferiti iniziavano a starmi larghi e non potevo più metterli! Magari inizio a tenere da parte i soldi per un nuovo guardaroba e a farmi una piccola wishlist di nuovi abiti da regalarmi, potrebbe essere un buon incentivo!
    Un abbraccio, spero che ti vada tutto per il meglio!! ♥♥♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarebbe un ottimo incentivo e motivazione!!! Un abbraccio anche a te ♡♡♡

      Elimina
  4. Complimenti per la tenacia. In bocca al lupo.

    E grazie per quello che hai scritto (parla una quasi cicciona)

    RispondiElimina
  5. Mi hai fatto pensare che devo anche io buttare giù un po' di kg e non mi ci metto abbastanza.
    Tipo: se ne perdessi una decina sarei accettabile (non ultra-in-forma, ma decisamente decente).
    Devo fare più ginnastica... anche perché gli anni pesano e mi comincia a fare male la schiena!
    :)

    RispondiElimina

Posta un commento