Beauty Pinzimonio: Strucco, il latte detergente solido

Ci ho pensato molto e non sapevo se parlarvi o meno di questo prodotto. Non mi diverto a scrivere recensioni negative, anzi... soprattutto quando si tratta di un marchio con il quale per altri articoli mi sono trovata bene. Alla fine ho deciso che sì, due righe le scrivo, più che altro perché opinioni online ne ho trovate pochine a riguardo. Inutile dire che non ho foto decenti perché lo acquistai a giugno, nel periodo di stop del blog e non pensavo di farne una recensione.

Strucco Latte Detergente Solido



Creato da StaiBene Cosmetica (di cui ho AMATO follemente il SolidOlio al gelsomino), è un prodotto che promette di pulire a fondo e struccare con la particolarità di poter essere utilizzato come una saponetta.

Prezzo: 14,50€ per 70gr

Reperibilità: Shop online di cosmesi bio che trattano il marchio StaiBene Cosmetica (io lo presi su VerdeMelaBio )

Packaging: Barattolino in plastica con tappo a vite, il prodotto si trova avvolto con della carta.

Consistenza e aspetto: Bianco, dal profumo abbastanza delicato, si presenta come una saponetta. Una volta bagnato, diventa piuttosto scivoloso rivelando l'alta percentuale di oli. 

Utilizzo: Non ci sono indicazioni particolari. In sostanza va usato come una normale saponetta, inumidendolo con acqua e usando l'emulsione che si crea per lavare il viso. Viene consigliato di usarci insieme una spugnetta (o, aggiungerei io, un panno in microfibra) e devo dire che è un buon suggerimento.

Pro
  • Buon inci, prodotto naturale
  • Ne basta davvero poco per cui dura moltissimo
  • Pulisce a fondo la pelle del viso ed effettivamente scioglie molto bene il make up
Contro
  •  Pulisce... e forse pure un po' troppo. Per quanto mi riguarda, il mio problema di fondo con questo prodotto è che di fatto è una saponetta. Non è che sembri o vada usato come. E' una saponetta, certamente ricca di burri e oli, ma comunque un prodotto che la mia pelle mista e reattiva non ha gradito nel lungo periodo. Non sono riuscita a inserirlo nella routine quotidiana proprio perché ho notato che usandolo tutti i giorni la pelle tira.
  • Se va negli ucchi BRUCIA COME LE FIAMME DELL'INFERNO. Mi sono posta anche il dubbio se avessi sbagliato io, visto che su alcuni siti viene indicato come "struccante viso" e su altri come "struccante viso e occhi". In ogni caso io ve lo dico fuori dai denti e chiaro: non usatelo per struccare gli occhi. Anche usando l'accortezza di tenere l'occhio chiusissimo è impossibile che non ne entri almeno un goccino, e vi assicuro, brucia davvero tanto. Questo per me è stato l'aspetto che ha pesato di più nel giudizio sul prodotto, perché per me uno struccante deve poter struccare anche gli occhi. Non ci vedo molto senso, nell'utilizzare questo e poi avere un altro prodotto, a parte, per togliere rimmel, eyeliner&co.
  • Il prezzo è effettivamente un po' altino se consideriamo che è una saponetta che strucca bene il fondotinta (io lo comprai perché al tempo c'era un bel codice sconto su tutto il sito e mi tolsi lo sfizio di provare un bel po' di cosine risparmiando un sacco).
  • Non trovo il massimo dell'igiene tenere una saponetta umida chiusa nella scatolina, e anche facendolo asciugare bene all'aria c'è comunque la possibilità che ci si accumulino sporco e batteri. Preferisco l'idea di un latte liquido in bottiglietta che posso chiudere.
In sostanza, molto a malincuore, mi ritrovo a bocciarlo e dire che no, non lo ricomprerei. Lo sto utilizzando sporadicamente nei giorni in cui faccio un trucco viso particolarmente pesante (con primer, fondo siliconico, correttore ecc ecc) e voglio una pulizia profonda, mentre sugli occhi uso l'acqua micellare Cien. Mi dispiace perché immaginavo un prodotto diverso, l'impossibilità di usarlo per lo strucco degli occhi per me è una pecca insormontabile.

xo,
S.

Disclaimer: Questi prodotti sono stati acquistati da me coi miei soldi, nessuna azienda me li ha inviati o mi ha contattata per recensirli o pubblicizzarli, quelle nel post sono le mie personali opinioni basate sull'utilizzo dei prodotti su me stessa.

Commenti

  1. Le saponette struccanti sono il male, non dovrebbero neanche esistere. Fossi in te lo userei per lavare i pennelli da trucco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sai che è un'ottima idea? Non ci avevo pensato! Lo abbino al brushegg (aggeggino senza il quale non riesco più a vivere, mi ha semplificato moltissimo il lavaggio pennelli) e provo!

      Elimina
  2. Mi ricorda un po' un prodotto che andava un sacco di moda qualche anno fa de il calderone di gaia... provato e odiato tantissimo. Il problema secondo me è che bagnando il viso e poi passandoci olii e burri si creano comunque reazioni che vanno a disidratare troppo la pelle. Infatti adesso ho trovato la pace con l'olio detergente (di Nacomi, nel mio caso, ma ne esistono diversi) da passare sul viso rigorosamente asciutto e togliere con pannetto. Poi si fa il resto della normale detersione/skincare. La mia pelle non è mai stata così pulita!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io lo faccio spesso con del semplice olio di cocco e funziona magnificamente! Gli oli detergenti mi attirano un sacco, prima o poi ne proverò uno!

      Elimina

Posta un commento