Speravo in una giornata di cioccolata e invece.

Invece la sfumatura di marrone è un'altra.
Va là che bell'incipit, come faccio a non avere 10000000 followers e GoogleAdsense che si sbraccia per me non lo so mica.

Questa è una di quelle giornate in cui a sera ti chiedi "Non è che posso ripartire dal salvataggio precedente?". Ché tutto il possibile è andato storto e oltretutto c'hai pure un giradito (che san google mi dice si chiami anche patereccio, entrato subito nella mia personale classifica delle parolebuffe) e fa un male cane.

Magari adesso vi aspettate un post dove vi consiglio bagno con olietti essenziali terapeutici e calmanti, maschere che distendono i sensi, cremine per piedi miracolose e invece no. Io sono una ferma sostenitrice del magico potere del lamentarsi (Marie Kondo non farmi causa). Ok, non si deve finire a farlo di continuo perché agli altri non piace (che pacco, il resto del mondo), ma ogni tanto un momento in stile Mafalda incazzata a pugno alzato che si lamenta delle ingiustizie ci vuole. 

Dicevo che oggi c'avevo delle cose da risolvere e sistemare e non s'è risolto nulla. A differenza dell'ansia apocalittica che avrei avuto anni fa, dopo il momento Mafalda è arrivato quello in cui mi sono detta "Hey, ho fatto quel che potevo fare? Sì. E allora ciccia.". Me ne sbatto. A parte del giradito. Perché fa male, porca vacca. 

xo,
S.

Commenti

  1. Ma quando ci sono le giornate NO, è inutile sbracciarsi. Si fa quel che si può e per il resto si sta fermi^^

    Moz-

    RispondiElimina
  2. Ogni tanto un po' di lamentela ci sta, specie se poi ci fa vedere meglio le cose!
    Un abbraccio :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma si, via, ci sta eccome! Ricambio l'abbraccio <3

      Elimina
  3. Sfogarsi serve e aiuta. Ogni tanto gettare tutto al di fuori ha un effetto salvifico.

    RispondiElimina
  4. Certi giorni purtroppo son proprio così..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E che ci dobbiamo fare... :) Per fortuna arrivano e vanno!

      Elimina
  5. L'incipit più bello di sempre.
    Applausi!

    RispondiElimina

Posta un commento