Bookworm in Lipstick | Carmilla (Sheridan Le Fanu)

Rossetto: Unicorn Blood (Jeffree Star Cosmetics)


Quando si parla di vampiri nella letteratura la figura a cui subito pensiamo è certamente Dracula, ma c'è un racconto a cui sono molto legata scritto ben 25 anni prima del capolavoro di Bram Stoker: Carmilla, di Sheridan Le Fanu.

Questo racconto breve si trova facilmente nelle raccolte del terrore, ma ci sono anche preziose edizioni singole come quella che vi mostro oggi, illustrato da Ana Juan per Logos Edizioni.
Non posseggo molti volumi illustrati nella mia libreria ma questo ho voluto assolutamente averlo. Sono molto legata a questa storia, la lessi per la prima volta da ragazzina (probabilmente alle medie) e fu il mio primo vero racconto di vampiri (per quelli del terrore in generale, arrivò prima il caro Poe).


La trama

In una notte di luna piena della Stiria austriaca, una carrozza ha un incidente di fronte al castello della giovane Laura e di suo padre. Corsi in soccorso, trovano un'elegante donna che, dovendo correre altrove per una grave urgenza, chiede al padrone del castello di poter ospitare sua figlia Carmilla fino al suo ritorno. La giovane inizia così la sua permanenza nel castello, dove tutti restano affascinati dalla sua bellezza, la sua eleganza e la sua delicatezza. L'amicizia con Laura diventa sempre più stretta, quasi morbosa, e più forte si stringe questo rapporto, più debole sembra diventare Laura, vittima -pare- di una misteriosa malattia...

Il racconto è scritto in prima persona dal punto di vista di Laura, il che rende ancora più suggestive le descrizioni sia di Carmilla che della tensione affettiva e sensuale tra le due. 
La prima cosa a cui pensiamo quando di tratta di vampiri sono i morsi, il succhiare il sangue, il tramutarsi in pipistrello e trasformare altre persone in vampiri. Ciò su cui ci si focalizza invece in questo racconto è il potere più sottile e al tempo stesso più forte del vampiro, il fascino ipnotizzante e manipolatore che soggioga completamente le  vittime in un rapporto d'amore malato e struggente. Carmilla infatti non vede Laura come carne da macello ma come un oggetto del desiderio da conquistare, corteggiare, gustare lentamente come un bicchiere di buon vino. La linea che divide amore e morte non è mai stata così sottile...


Carmilla è un racconto gotico dal gusto antico, di quelli da leggere tutti in una volta in un pomeriggio piovoso d'inverno... Non provoca disgusto o paura ma anzi, ci lascia affascinati e po' innamorati di quella languida giovane dai folti capelli castani. Significherà che forse, a distanza di quasi 150 anni, quella vampira riesce ancora ad ipnotizzare...

xo,
S.

Disclaimer: I prodotti visibili in questo post sono stati acquistati personalmente da me, non ho alcun contatto con le aziende produttrici; non è un product placement.

Commenti

  1. Che edizione splendida! Io ho purtroppo un libriccino sfigatissimo pagato mille lire all'epoca ma lo conservo lo stesso gelosamente perché Carmilla è una delle storie di vampiri che preferisco :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' un libricino con la costa bianca e nera?? Perché se sì è la prima versione che ho avuto io :D eredtata dai miei insieme a molti altri della stessa collezione che costava 1000lire *_* che ricordi!

      Elimina
    2. E' proprio quell'edizione :PP

      Elimina
  2. Wow, devo assolutamente reperire questo racconto. Magari non in un'edizione affascinante ed illustrata come la tua, ma comunque va letto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ce l'ho anche in una raccolta di racconti di le Fanu, della Newton Compton Editori :) se non erro il titolo è "Carmilla e altri racconti di fantasmi e vampiri"

      Elimina
  3. Caspita, ignoravo assolutamente questa storia. Addirittura 25 anni prima di Dracula! Voglio un cross-over con Castlevania :D. Bel volume comunque! Copertina decisamente gotica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ti capita, recuperala :) è una storella breve, si legge veloce e volentieri :)

      Elimina
  4. Anche questo volume è davvero bello. E mi hai fatto pensare che nonostante le storie di vampiri mi hanno sempre attirato (vedi i milioni di serie tv a riguardo) non ho mai letto un libro a riguardo D: Strano!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. XD beh questo secondo me è molto bello per iniziare!

      Elimina
  5. Il volume illustrato che hai tu è davvero splendido, un pezzo da collezione!
    Non ero assolutamente a conoscenza di questo racconto e niente, aggiungerò anche questo ai libri da leggere.
    Azzeccatissima la scelta di Unicorn Blood ;)

    RispondiElimina
  6. Ma è meraviglioso! Complimenti per l'edizione, davvero bellissima.

    RispondiElimina
  7. Non ho mai avuto volumi illustrati (a parte qualche libro di cucina 😅) però ne posso immaginare il fascino. La storia non è proprio tra le mie preferite, non per i vampiri, ma perché non mi piacciono le storie di fantasia in generale. Comunque una sfogliatina gliela darei lo stesso.


    the smell of friday ☕

    RispondiElimina
  8. Amo i volumi illustrati ma non conoscevo Carmilla, grazie per aver scritto questo post, mi segno il titolo!😘

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di niente cara, grazie a te del commento, mi fa piacere sia stato utile! :*

      Elimina
  9. Sono affascinata dalle illustrazioni. Hai un'edizione bellissima, e forse da collezionisti. Il libro non lo conosco, ma la sottigliezza della storia penso possa piacermi, anche se di vampiri sinceramente ne ho un po' piene le scatole ;)
    Continuo l'esplorazione del tuo blog!
    Marina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ;) E' un racconto gotico vecchio stile, io lo adoro! Lontanissimo dalle storie di vampiri moderne :)

      Elimina
  10. Dio mio, cosa mi citi. Io AMO Carmilla. E tutte le volte che ne parlo, la gente che commenta con "Come? Camilla? " .....la pesantezza.
    Detto questo, è stato il primo racconto gotico dopo Dracula e dopo Varney il Vampiro. Questa edizione è davvero stupenda. Penso che ci farò un pensiero anch'io. Sono volumi belli da conservare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh sono felice di non essere la sola!!! anche io idem, ho trovato pochissime persone che la conoscevano :) E sì, questa edizione è una chicca, se non erro costa sui 20€... non poco ma nemmeno tantissimo considerando che alcune edizioni illustrate costano molto di più!

      Elimina

Posta un commento