Adolescenze a confronto

Come forse sapete se mi seguite da un po' ho preso un cane.

Da piccola ne avevamo due ma siccome ero appunto bambina e non ho potuto vivere tutte le varie fasi di crescita, per cui Kira la considero il mio primo vero cane. It was a journey come direbbero negli USA per sottolineare un'esperienza particolarmente impegnativa. 

E' arrivata compiuti i canonici 3 mesi, in piena fase di cucciolanza. Io non vedevo l'ora, stavo già con la risata isterica e gli occhioni a cuore all'idea di avere un cucciolo per casa... 


Regà a me l'avevano detto che i cuccioli sono sì splendidi ma un sacco impegnativi e mica l'avevo capito quanto. Tra enormi difficoltà nell'insegnare a fare i bisognini fuori (nota: per me è stato fondamentale abbandonare completamente l'idea della traversina in casa), esuberanza, prime lezioncine, la ricerca della pappa giusta, battaglie per farla accettare dai gatti (spoiler: la odiano ancora) ce l'abbiamo fatta. A ottobre Kira è diventata signorina, il che ha significato esilaranti set fotografici dove indossa i mutandoni igienici, ma soprattutto pensavo avrebbe portato più maturità a livello caratteriale.

Oh boy, how I was wrong...

Avevo terribilmente sottovalutato L'ADOLESCENZA.


Ebbene sì, la passano anche i cani. Ed è spaventosamente simile a quella che passiamo noi.

L'adolescenza della mia cana è iniziata con quello che mi piace definire l'aspirapolvere.
Ho un cocker inglese, razza nata per la caccia ma che nel tempo si è facilmente adattata al ruolo di compagnone, che del cacciatore conserva l'indole a stare sempre naso a terra. Sniff sniff sniff uscire con Kira significa seguire linee invisibili sul terreno lasciate da cosa non si sa. Un altro cane? Un topo? Un'adorabile vecchina con la borsa della spesa piena di prosciutto? Non ci è dato sapere. Con l'arrivo dell'adolescenza questa cosa si è amplificata ulteriormente. Annusa come 'na pazza, ovunque, in casa e fuori, pare appunto un aspirapolvere.

Anche il rapporto con l'altro sesso sembra essere diventato confuso e felice. Se prima si approcciava con facilità a qualsiasi cane, coi maschi ora si mostra perennemente in bilico. "Mi piaci però non lo so, mi stai anche un po' sulle balle. Voglio annusarti. No però tu non m'annusare! Fatti vedere da vicino... Noooo troppo vicino. Mi stai antipatico. Hey, perché non mi guardi più?". Più o meno come me a 15 anni (tolto l'annusamento).

Ma soprattutto, arriva la fase più temuta: la "TU NON SEI MIA MADRE".


Quanto è meraviglioso quando il vostro cucciolino vi guarda come se foste dei scesi in terra, impara i comandi e li esegue con orgoglio, tutto felice di vederci a nostra volta soddisfatti e premiato con coccole e biscottini? Che braaavo, che intelligeeente, è proprio un bravocaaane.
Ecco, io vi dico, dopo l'adolescenza di Kira ho iniziato a capire perché mia madre quando avevo 16 anni era lì lì per farmi volare dalla finestra. Mesi e mesi di lavoro su comandi base e richiamo che prima venivano eseguiti perfettamente sembrano volati nel cesso. 
Alcuni esempi concreti:

"Kira, vieni!"

"'Azz vuò?"

"Terra! Terra bene!"

"Zzia cioè, se vuoi rispetto porta rispetto cioè io ho fatto l'università della vita"

"KIRA! Almeno SEDUTA!"

"Tu non puoi dirmi cosa devo fare!
Domani vado a farmi il piercing al capezzolo!
E un tatuaggio!
TU NON SEI LA MIA VERA MAMMA, ME L'HA DETTO IL GATTO!"

... qualcosa del genere.
Sono abbastanza sicura di averla vista passarsi uno spinello col volpino del parchetto.

Ormai dal calore è passato qualche mese, e spero che questa fase rebel rebel stia giungendo al termine.
Per il resto, fortunatamente rimane una cagnolina estremamente dolce e nonostante l'adolescenza, a detta di molti più esperti di me è equilibrata. D'altronde lo dicevano anche di me che ero intelligente, dotata e sensibile ma credo che agli occhi di mia madre in quegli anni fossi più simile a Regan dell'Esorcista.

Sopravviveremo anche a questa.

xo,
S.

Note di fine post: Non sono un'educatrice cinofila, e nemmeno un'esperta. Non considero bambini e cani la stessa cosa e sono piuttosto consapevole di non essere "mamma" del mio cane. E' un post con un'abbondante spruzzata di ironia da prendere con le pinze.

Commenti

  1. Post con ironia che abbiamo letto molto volentieri :). Mio padre ha due cani, è bellissimo quando li vedi annusare...mio babbo si incazza, perché lui vorrebbe che annusassero solo per il tartufo, invece annusano a caccia di tutto, anche di topi :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hahahahahahah serve molto lavoro per insegnargli la cerca nel modo giusto XD io con lei nemmeno ci provo :P

      Elimina
  2. Troppo divertente questo post! 😁 Ho visto Kira nelle foto, è bellissima!😍

    RispondiElimina
  3. Non sapevo della fase teen bimbominkiosa dei cani... :D

    RispondiElimina
  4. Ahahahaha! Bellissimo post.
    Ho apprezzato anche io, che coi cani ci faccio poco.
    Insomma, l'adolescenza non lascia scampo manco agli animali!^^

    Moz-

    RispondiElimina
  5. Post meraviglioso, ho riso tantissimo!
    La tua Kira è proprio bella!

    RispondiElimina
  6. Bellissimo questo post!!! E che amore era Kira <3

    RispondiElimina
  7. Non conoscevo l'adolescenza canina XD Kira è bellissima e ci credo che sarà una teenager non facile :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ne avevo sentito parlare ma ho pericolosamente sottovalutato la cosa inizialmente XD

      Elimina
  8. Ho sempre avuto cani e solo da quando vivo da sola sono passata al lato felino. Il mio ultimo cane era un West Highland White Terrier e lo amavo alla follia ma vigliacco se ubbidiva una volta XD
    Ricordo la sua fase dell'adolescenza. A Natale aveva ribaltato l'albero di Natale e mangiato tutti pacchetti ^__^
    Ammetto però che Kira mi pare più umorale. Forse perchè è una signorina.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io il contrario, sempre gatti e il cambiamento è stato piacevole ma al tempo stesso un tornado XD Assolutamente, Kira è mestruata costantemente come me hahaha

      Elimina
  9. E' certamente un'avventura, quella di prendere un cane. Impegnativa ma immagino anche soddisfacente, a livello emozionale.
    Io non amo i cani e non li vorrei in casa, sono più tipo da gatto...comunque da tenere in giardino. Baci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io adoro i gatti, ne ho due ma vivono solo in casa, purtroppo abito davanti a una strada trafficata... mi spiace non poterli far uscire ma farebbero una brutta fine

      Elimina
  10. Bellissimo post! Io ho un Labrador :)

    RispondiElimina
  11. Bel post. Adoro i cani in generale, ma i cocker sono dolcissimi. Non avevo mai sentito parlare della fase adolescenziale canina. Stavo pensando al mio ultimo cane che è morto all'età di 8 anni e mi sa che non aveva mai superato l'adolescenza. Adesso mi è tutto più chiaro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hahahaha beh diciamo che in generale restano scemoni a oltranza xD me lo aspetto anche da kira!

      Elimina
  12. Romanzo di formazione canina davvero divertente ;)

    RispondiElimina
  13. ahahahahah mi hai tirata su di morale con sto post...ADORO! Quanta verità, qui con la mia barboncina abbiamo vissuto la stessa cosa, con l'aggiunta che la mia provava anche a montarti pur di far capire chi comandava in casa! Ora, aspettiamo che nascano i cuccioli, da oggi ogni giorno è buono per il parto! Son curiosa di vederla nella sua nuova veste da mamma!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Kira tenta di montare solo i peluches, per motivi a me sconosciuti xD
      Auguroni per i cucciolinii <3

      Elimina
  14. Ciao,
    c'è una risposta a tutto quello che hai scritto:
    "ME L'HA DETTO IL GATTO"...
    è cresciuta tra i gatti, e da loro ha preso :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io ho avuto un gatto che è cresciuto con i miei cani e del gatto non aveva più nulla se non l'aspetto esteriore :-D

      Elimina

Posta un commento