Strizzacervelli, libri, serie e un film.

Me ne sto qui seduta davanti al pc a pensare che sì, è il momento di scrivere un post che sia un po' aggiornamento e un po' svago. Gli ultimi due sono stati vaghi e malinconici, e vi ringrazio per l'affetto e la vicinanza che mi avete dimostrato anche solo con un commentino, o raggiungendomi su instagram per chiedermi come sto. Non me lo aspettavo, sarò sincera, e ha aiutato. Cuori

Lo strizzacervelli ha rivoltato la mia testolina e il responso è stato che ho bisogno di due tipi diversi di (termini altamente tecnici) goccine. Come scritto nel bugiardino (lo so, lo so, non bisognerebbe mai leggerlo...) e come confermato da un amico che è già passato da terapie simili, si tratta del genere di farmaci che ha bisogno di tempo e che prima di farti stare meglio ti fa stare peggio. Difatti ho avuto un attacco di panico. Sul lavoro. Ma sono solo a una settimana, non demordo. 
 




Mi piacerebbe tanto poter farci dei post dedicati ma il tempo (e la voglia) scarseggiano quindi mi perdonerete se vi parlo di libri e film un po' in ordine sparso qui, sì?

Allora, mi sono portata avanti con le ultime (mi pare lo siano) fatiche di Stefanone Re, ovvero Sleeping Beauties e La Scatola dei Bottoni di Gwendy... ed entrambe non mi hanno affatto impressionata. 
Sleeping Beauties in particolare l'ho trovato deludente. Bellissima l'idea alla base ma con troppe sottotrame mal sviluppate, senza capo ne coda, riempitive e senza un reale collegamento UTILE con la vicenda. Si cerca di creare un gran crescendo per un finale che avrebbe dovuto essere col botto e invece neanche un petardino.
La Scatola dei Bottoni di Gwendy sì, carino, ma tutto sommato dimenticabile. Più un racconto breve che un romanzo vero e proprio, lo avrei visto meglio in una raccolta (oh, poi magari lo è anche e non sono informata io).


Per quanto riguarda le serie tv sono in madornale ritardo con TUTTO, l'unica cosa che ho visto è stata la prima metà di stagione di Unbreakable Kimmy Schmidt, del quale detesto la protagonista ma amo tutti i personaggi secondari.

Di film ho visto sotto consiglio di un amico Annihilation, produzione Netflix con Natalie Portman, (spoiler) meravigliosa metafora su cosa accadrebbe se al nostro pianeta venisse un tumore. Fantascienza con alcune scene simil horror, non è al top in tutti i momenti ma tutto sommato l'ho trovato piacevole e intelligente.

Di altro non ho molto da dirvi. Mi sento costantemente stanca, grazie al lavoro non ho più il tempo di vivere (leggo in pausa pranzo e guardo le cose a smozzichi la sera) ma mi dicono che la vita vera è questa e devo esserne felice.

Alla prossima

xo, S.

Commenti

  1. Ci vuole sempre un po' di tempo e pazienza per star meglio, goccine o no :) Mi ha fatto molto sorridere lo status su facebook :D
    Annihilation mi aveva attirato all'inizio, poi bon,
    Buona domenica e buona settimana!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione Pier, anche se poi il pigiama disney, al sabato, non è un male, poiché è indice di serata relax :D. Il lavoro precario, purtroppo, quello sì, tocca sempre stringere i denti. Buona domenica cara!

      Elimina
    2. @Pier Annihilation ti consiglio di buttarci un occhio, secondo me è bello! Non megacapolavoro, ma non sono due ore buttate, via.
      @Riccardo Pigiama Disney e sabati relax forever xD anche perché per un po' le birrette posso scordarmele!

      Elimina
  2. "la vita vera é questa" e pensa che ci sarebbe gente felice di averla...
    Un abbraccio, resisti e supera il momento. :-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per carità, non ci sto sputando sopra.. sono stata disoccupata per tanto tempo e so cosa vuol dire :)

      Elimina
    2. No Gioia, non intendevo certo dire questo, ci mancherebbe; solo rifletterci sopra insieme e darti coraggio, tutto qui.

      Elimina
  3. Beh, non penso si debba e possa esserne felici per forza.
    I ritmi lavorativi possono essere accettati, ma la felicità è un'altra cosa e lo sappiamo tutti.
    Spero che le goccine facciano effetto, ma soprattutto spero che tu possa trovare un ordine nella tua vita affinché possa vivere pur sentendoti così stanca. Un abbraccio.

    RispondiElimina
  4. Nonostante le difficoltà sei una bella persona e spero che tu ne sia convinta e che anche questa convinzione possa aiutarti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mah, non so se definirmi una bella persona, sicuramente ho ancora molto da lavorare su me stessa. Ho ancora questa sensazione costante di essere un peso per gli altri.

      Elimina
  5. Annihilation mi interessa e certamente vedrò, mentre tu non demordere ;)

    RispondiElimina
  6. Unbreakable Kimmy Schmidt mi incuriosisce, anche perché tutti dicono che sia molto divertente. Stasera la cerco.
    Ti abbraccio.

    RispondiElimina
  7. Ho iniziato anch'io la serie Unbreakable Kimmy S. su suggerimento della mia amica.. un pò scemotto ma onestamente avevo bisogno di staccare dalle mie solite visioni che sono diventate monotematiche (ma di cui non riesco a staccarmi)

    ps: devo ancora finire l'ultima stagione di Supernatural e ho letto che prossima potrebbe essere l'ultima. Ok, lo so è giunto il momento... però mi mancheranno troppo *__*

    RispondiElimina
  8. Io ti ho incrociata poche volte, ma mi pare un grande spreco il pigiama il sabato sera alla tua età e soprattutto per come sei tu!
    Credo che il cane non te la racconti giusta!

    RispondiElimina
  9. Forza e coraggio, questo brutto momento passerà, non mollare!💪😊

    RispondiElimina

Posta un commento