Post

Visualizzazione dei post da Ottobre, 2018

It's never too late to start over

Immagine
Io giuro che non mi lamenterò mai, mai più del costo degli oggetti artigianali e in particolare del costumi per la danza.


Il progetto era nella mia testa da un po', ovvero quello di cucirmi da sola un vero e proprio costume (semi) professionale o almeno professional-looking per la danza del ventre. Perché? Perché i costi dei costumi sono in generale alti ed è piuttosto difficile regolarsi per le taglie. Soprattutto per i bra che hanno quasi sempre una coppa C (minimo), mentre a me ne serviva uno decisamente più piccolo e soprattutto che vestisse bene.
Il progetto ora è ben lungi dall'essere finito ma ho terminato la gonna (una gonna full circle  con due spacchi) e sono a buon punto col bra (che vedete in fase di lavorazione nella foto a lato.). 
Come enunciato a inizio post, se inizialmente certi prezzi mi sembravano altissimi ora inizio decisamente a capirne in motivi. Innanzitutto, le stoffe al metro costano molto più di quanto pensassi (e io per sicurezza, essendo il mio pr…

Mi sono ricordata una storia triste.

Oggi vi racconto una storia. Una storia che non ho mai raccontato a nessuno.
Avevo penso meno di 17/18 anni ed ero in un momento, per vari motivi, complicato della mia vita.
Ai tempi facebook non c'era ancora, e tramite credo msn e la sua rete di (imbarazzanti) blog conobbi un ragazzo. Dubito fortemente potrà mai leggere queste parole, ma per sicurezza lo chiameremo Paolo invece del suo vero nome.
Paolo aveva un anno più di me. Era molto chiuso, avevamo apparentemente poche cose in comune, ma com'è come non è ci ritrovammo spesso a chiacchierare la sera via chat.
Prima dei semplici "Come stai?", scambi banali di parole, gif e video buffi. Poi piano piano iniziammo a conoscerci (o meglio, io lo credevo). Lui mi parlava (poco) del fatto che in famiglia non si sentisse capito, di come a scuola si sentisse solo e incompreso. Io gli parlavo (molto di più, la logorrea purtroppo già mi apparteneva) delle mie paure, delle mie ansie, delle cose che non andavano. E, qui non p…

When in doubt, paint it out

Immagine
Il punto è che ho tipo 3/4 post in bozze. Che non mi convincono. Scrivo e poi lascio lì.
Non so bene cosa dire; vorrei riprendere a fare i post per bene come facevo prima (soprattutto le recensioni di libri) ma qualcosa mi blocca e sono presa da altri progetti (ho iniziato a cucire, per esempio, e ho ripreso le lezioni di danza). Curare i post come facevo prima mi risulta difficile (fare ad esempio delle foto non dico belle ma almeno particolari come per i Bookworm in Lipstick), e se c'è una cosa che mi scoccia è iniziare bene le cose e poi continuare a farle senza mantenere lo stesso "tenore". Cosa su cui sto iniziando a pensare di dovermi ammorbidire, altrimenti il blog rischia di morire sul serio se aspetto di avere tempo, energie (i farmaci mi rimbambiscono non poco) e ispirazione...
Mi sono auto-data una regola come self-care: devo, almeno una volta a settimana, dipingere qualcosa e allenarmi fisicamente (sempre almeno una volta). Questo mi aiuta prima di tutto a …